Quale futuro per DECT ULE e comandi vocali in ambienti IoT


In occasione di “Voice of IoT”, un summit di due giorni che avrà luogo a partire dal 7 febbraio ad Amsterdam, DECT Forum e ULE Alliance tratteranno i più recenti sviluppi delle tecnologie e della loro implementazione a livello globale entrando nel dettaglio riguardo a come operatori e produttori di hardware e software possano beneficiarne.

Berna – L’attuale proliferazione di tecnologie IoT sta dando vita a nuove possibilità di collaborare comunicare e interagire, sia dal punto di vista umano che meramente tecnico. Se fino ora l’IoT si focalizzava principalmente sui dati, l’integrazione di comandi vocali offre maggior versatilità nell’interazione uomo-macchina, nella comunicazione e nella gestione delle applicazioni. Non stupisce quindi che le ultime ricerche di Strategy Analytics evidenzino la voce quale strumento applicabile ad un’ampia gamma di applicazioni IoT, ascrivendole un ruolo rilevante in numerosi mercati verticali poiché assicura un’esperienza utente “hands-free” in alcuni casi essenziale, aggiunge un ulteriore livello di sicurezza alle applicazioni e la sua integrazione nei vari dispositivi presenta costi di produzione inferiori rispetto a touchscreen o tradizionali dispositivi per l’immissione dei dati.

Voice e IoT nell’Industria 4.0

La comunicazione wireless è una tecnologia chiave abilitante per la trasformazione delle aziende manifatturiere in Industry 4.0. Le “industrie del futuro” saranno caratterizzate da una flessibilità, versatilità, gestibilità ed efficienza senza precedenti. Molte applicazioni industriali impongono tuttavia requisiti particolarmente severi in termini di affidabilità, latenza e funzionalità in tempo reale, motivo per cui spesso le tradizionali tecnologie wireless non sono in grado di supportare adeguatamente scenari di impiego e applicazioni. Scenari e tipologie di utilizzo presentati durante il “Voice of IoT Summit” di Amsterdam, insieme a dettagli sulle specifiche peculiarità del settore industriale daranno luogo a un dibattito su potenziali candidati tra le tecnologie, inclusi 5G, DECT-2020 e VLC.

I comandi vocali nella smart home

Anche sul mercato consumer la voce sta diventando un fattore di differenziazione primario delle tecnologie smart home e IoT, ambiti che oggi vedono il consumatore confrontarsi fin troppo spesso con molteplici standard e protocolli. L’uso di comandi vocali limita la confusione dovuta all’impiego di sistemi eterogenei assicurando un’esperienza utente uniforme. Interfacce vocali per l’installazione e la gestione delle soluzioni guideranno l’utente nella creazione di un’infrastruttura personalizzata per la propria smart home, una facoltà che porterà ad una più ampia adozione di prodotti e servizi “intelligenti”. Per rimanere competitive in un mercato che mette la voce al primo posto, un crescente numero di aziende sviluppa soluzioni compatibili con le maggiori piattaforme di controllo vocale, con l’obiettivo di affiancare l’utente nei suoi primi passi verso l’ecosistema smart da un lato, e di assicurarsi l’interoperabilità con soluzioni che in futuro possono essere collegate alla rete dall’altro. Molte applicazioni IoT implicano già oggi l’utilizzo di wearables o piccoli sistemi integrati, privi di touchscreen. È in questi casi che i controlli vocali assumono la massima importanza.

Il ruolo di DECT ULE nell’Internet of Things

Di derivazione diretta dal protocollo DECT (Digital Enhanced Cordless Telecommunications), di fatto lo standard per le telecomunicazioni private o aziendali tramite telefoni cordless, implementato da tutti gli operatori su scala globale, ULE (Ultra Low Energy) è l’unico standard in cui i comandi vocali sono già incorporati. A fronte dell’incredibile crescita e dell’impatto che sta avendo l’IoT, la tecnologia ULE consente agli operatori di trasformare milioni di istallazioni DECT esistenti in gateway IoT sicuri, economicamente efficienti e versatili, favorendo quindi l’automazione e l’impiego di piattaforme intelligenti per il monitoraggio ambientale o il controllo della climatizzazione in ambienti residenziali, ospedalieri e aziendali.

Un esempio concreto di questa integrazione sul mercato residenziale è Deutsche Telekom, che impiega la tecnologia DECT ULE per la comunicazione tra router e soluzioni IoT presenti nelle abitazioni tramite un canale sicuro che opera parallelamente al wifi. Nello specifico, ULE e DECT CAT-iq, da anni sinonimo di servizi di telefonia di qualità su linea fissa, coesistono senza interferenze a supplemento di un wifi in costante evoluzione per la gestione di grandi quantità di dati attraverso lo stesso dispositivo per l’accesso ad Internet. Dato che i comandi vocali si apprestano a prendere il sopravvento nella gestione della smart home, anche perché in grado di colmare l’attuale gap tra IoT e servizi di intrattenimento, Deutsche Telekom ha sviluppato un nuovo Smart Speaker utilizzabile come piattaforma aperta per l’immissione di comandi vocali e la gestione dell’intrattenimento audio hi-fi puntando nuovamente su DECT come tecnologia chiave. DECT sopperisce nel modo più conveniente e sicuro possibile al collegamento, oggi mancante, tra assistente vocale per la smart home e servizio telefonico tradizionale. Avvalendosi di una frequenza dedicata e protetta, DECT è a prova di futuro: scenari in cui la necessità di un assistente vocale onnipresente e di una connettività IP ad alto throughput e bassa latenza per la miriade di dispositivi IoT presenti in rete renderanno essenziale una maggior salvaguardia delle connessioni wireless domestiche.

La ULE Alliance dichiara:
“I prodotti DECT ULE sono annoverati tra i dispositivi con connessione wireless più sicuri e stabili sul mercato. Abbiamo sempre dato il massimo supporto a tutte le aziende che desiderano implementare una soluzione IoT usando uno dei nostri protocolli, come LoRa (Long Range Wireless protocol) o HAN FUN (Home Area Network FUNctionality), o che volessero creare un ecosistema stabile usando i loro dispositivi smart home come mostrato al CES’18. È sempre stimolante interfacciarci con i nostri membri, partner e con tutti coloro che sono interessati al mondo delle soluzioni IoT e smart home wireless ad elevato risparmio energetico. Il nostro obiettivo è quello di costruire un intero ecosistema di dispositivi domestici smart interoperabili, prodotti da più vendor, cosa oggi possibile grazie a DECT ULE”.

Continua a leggere

Sicurezza personale e stile: il connubio vincente di Amuleto


Su Indiegogo il gioiello “smart” che azzera il tempo necessario per richiedere aiuto in caso di grave necessità. I primi dispositivi saranno forniti a luglio di quest’anno.

Vilnius – Il tempo è un fattore particolarmente critico qualora si venga minacciati, si subiscano violenze o si soffra di un malore improvviso. Non sempre le potenziali vittime o chi necessita urgentemente di assistenza medica ha la possibilità di richiedere aiuto telefonicamente o il tempo di cercare un eventuale dispositivo salvavita nella borsa. Amuleto risolve questo problema con stile.

Accessorio gradevole sul polso di qualunque donna, Amuleto offre molto più che risultare piacevole alla vista. Il gioiello integra un dispositivo connesso allo smartphone attraverso un modulo bluetooth a basso consumo energetico, attraverso cui invia messaggi di allerta e notifiche sulla posizione ad amici e parenti in tutte le situazioni in cui si rende necessario chiedere aiuto repentinamente. Essendo indossato, é difficile dimenticarlo o che se ne venga privati in caso di borseggio.

A differenza di altre soluzioni dotate di simili funzioni, Amuleto riduce a zero l’impatto estetico negativo tipico dei dispositivi “salvavita”, per lo più prodotti in plastica. Il braccialetto disegnato a mano e costituito da una scocca in argento sterling ed una fascia in vera pelle, si adatta a qualsiasi stile di abbigliamento. E’ l’opzione perfetta per qualsiasi donna che non voglia scendere a compromessi in termini di outfit. 

“Non passa giorno senza leggere notizie scioccanti in merito a casi di abusi e violenze sulle donne con esito drammatico”, commenta Dovile Butnoriene, Co-fondatrice di Amuleto. “In molte di queste situazioni la vittima avrebbe forse avuto una chance se avesse chiesto subito aiuto o se fosse stato possibile localizzarla in tempo zero. Per questo motivo abbiamo integrato in un piccolo gioiello un minuscolo dispositivo in grado di allertare amici e parenti premendo un pulsante. Una soluzione che ogni donna, che desideri sentirsi sicura, indosserebbe senza remore. Dopo quasi due anni di intensa ricerca e sviluppo, siamo oggi in grado di proporre al grande pubblico Amuleto, il nostro braccialetto smart. ”

Come funziona

Sulla scocca d’argento del braccialetto alloggia un piccolo pulsante. In caso di necessità, chi lo indossa preme semplicemente il pulsante per due secondi. Amuleto invierà un messaggio di allerta associato all’attuale ubicazione della persona ad un elenco di contatti d’emergenza precedentemente selezionati tramite la app dedicata.

Inoltre, per assicurarsi un costante livello di protezione, messaggi automatici saranno inviati anche nel caso in cui Amuleto e lo smartphone risultino disconnessi (ad esempio in caso di furto della borsetta) o qualora il livello della batteria risulti critico.

 Privacy salvaguardata

“Per noi europei assicurarsi che i dispositivi connessi allo smartphone non si tramutino in oggetti spia è particolarmente importante”, conferma Mindaugas Butnorius, fondatore di Amuleto. “Amuleto comunica in tempo reale posizione e richiesta d’aiuto solo se si preme il pulsante apposito. A differenza di altri wearable o app per smartphone, né il dispositivo né la app tracciano o condividono i movimenti o lo storico degli spostamenti di chi lo indossa.”

Caratteristiche

  • Puro argento sterling 925
  • Tecnologia Bluetooth Low Energy
  • Connettore Micro USB
  • Fascia in vera pelle
  • Batteria ricaricabile
  • Durata della batteria: 3 settimane
  • 70 metri di distanza operativa
  • Peso della scocca in argento 18 grammi
  • Dimensioni della scocca: 3 cm (lunghezza), 1,5 cm (larghezza), 0,7 cm (spessore)

Disponibilità

Il produttore ha selezionato la nota piattaforma di crowdfunding Indiegogo per lanciare Amuleto sul mercato globale, dando così al pubblico la possibilità di informarsi sull’innovativo gioiello salvavita e di contribuire alla produzione di massa dell’accessorio, fruendo di un interessante sconto “early bird”. I dispositivi ordinati saranno consegnati in tutto il mondo nel mese di luglio p.v.

Continua a leggere

I perché delle Unified Communications nella gestione alberghiera


E’ possibile migliorare l’esperienza degli ospiti di un albergo, incrementando nel contempo efficienza e produttività? Fare in modo che il centralino telefonico e il sistema gestionale alberghiero (PMS) si interfaccino, assicura un’ampia scala di ottimizzazioni da questo punto di vista, ma se ci si avvale di una soluzione per le Comunicazioni Unificate ancor di più – essa consente infatti al personale di comunicare e di accedere alle informazioni offerte dal sistema gestionale in tempo reale.

hotel

3CX, specialista delle telecomunicazioni e produttore del pluripremiato centralino IP software-based 3CX PhoneSystem, conferma: insieme, i due sistemi concorrono a tagliare notevolmente i costi di gestione alberghiera e migliorano oggettivamente l’esperienza dei soggiornanti.

I benefici di una rete dati unificata

La convergenza tra i vari servizi consente di ridurre sensibilmente i costi di gestione alberghiera. Riunendo server e linee telefoniche, saranno infatti necessari minori interventi di manutenzione o riparazioni in caso di guasto.

3cx-logo-high-resolution-1024x372In questo frangente, l’impiego di un sistema telefonico IP basato su software che supporti le Unified Communications nativamente, come il 3CX Phone System, non solo taglia ulteriormente i costi di implementazione e gestione ma semplifica anche l’attività di backup di sistema, rendendola ancora più economica. Le chiamate tra i vari uffici hanno luogo gratuitamente attraverso il centralino IP, e le chiamate ai numeri esterni collegati tramite PSTN possono essere instradate sugli operatori con le migliori tariffe per quella data area geografica.

 

Migliore esperienza degli ospiti

Non è solo lo staff a beneficiare dell’integrazione delle UC nel sistema gestionale alberghiero, bensì anche gli ospiti, che possono interagire meglio con la direzione o lo staff attraverso i telefoni IP presenti nella loro stanza. Ogni membro del personale infatti può essere dotato di un singolo interno “portatile”, in modo da essere reperibile allo stesso recapito su computer, tablet o smartphone. Il personale può persino tenere videoconferenze qualora sia necessrio discutere vis a vis con altri colleghi di alcune problematiche o per reagire a richieste o lamentele degli ospiti.

Dato che il PMS automatizza l’aggiornamento delle informazioni, il centralino fornisce le nuove informazioni allo staff sui telefoni IP, computer o device mobili impiegati offrendo loro accesso ai dati di interesse ovunque si trovino. In questo modo si riducono notevolmente i tempi di risposta verso la clientela. Il centralino telefonico favorisce altresì l’erogazione di un servizio ancora più personalizzato. Qualora l’ospite chiami la reception, il suo nome e il numero di camera viene visualizzato in modo da consentire allo staff di rivolgersi al chiamante per nome. Attraverso il centralino è anche possibile visualizzare sui telefoni IP installati nelle camere eventuali promozioni o offerte speciali, generate dal sistema di gestione alberghiera.

Attraverso i telefoni, gli ospiti possono altresì indicare se si trovano nella propria camera o se stanno per uscire, impostare il “non disturbare” e bloccare chiamate provenienti dall’esterno sul PBX integrato. Il sistema di gestione alberghiera registra le indicazioni sullo stato di presenza degli ospiti consentendo al centralino di notificare in tempo reale il personale di servizio in merito al momento più opportuno per pulire una data camera. Infine, il centralino tiene traccia delle chiamate fatte dall’ospite e comunica gli estremi della telefonata (durata e numero) al sistema gestionale, facilitando la fatturazione del servizio.

 

Sicuro ritorno dell’investimento

Uno studio recente condotto da Software Advice indica che il 60% degli ospiti preferisce avvalersi di strutture alberghiere dotate della più nuova tecnologia e in grado di combinare servizi a valore e comodità. In questo frangente, l’integrazione tra il PMS e un’infrastruttura per la telefonia di nuova generazione presenta un rapido ritorno sull’investimento, poiché taglia i costi e dà al personale i giusti strumenti per garantire la soddisfazione dei propri ospiti.

Continua a leggere

Il nuovo FRITZ!Box 4020: Il FRITZ! più piccolo e flessibile per la rete domestica


logoavm

  • Il più piccolo FRITZ!Box di tutti i tempi per la massima comodità nella rete domestica
  • Impiegabile in modo flessibile con qualsiasi modem DSL / Fibra o all’interno di reti esistenti
  • Wifi N più veloce della categoria con fino a 450 Mbit/s
  • FRITZ!OS: hotspot privato, VPN, controllo sulla navigazione dei minori, server multimediale e altro

Il nuovo FRITZ!Box 4020 é il più piccolo FRITZ!Box di tutti i tempi ed è ideale per i neofiti del networking domestico con FRITZ! E’ un router wifi puro impiegabile in modo flessibile con qualsiasi modem DSL o fibra esistente o come estensione della rete in uso.    Dotato di una porta WAN, quattro porte LAN e della nota funzione NAS, il FRITZ!Box 4020 offre connettività wifi N più veloce della categoria con un throughput di fino a 450 Mbit/s nella banda di frequenza da 2,4 GHz, assicurando la massima comodità per la navigazione web via smartphone, tablet o laptop. Il FRITZ!Box 4020 dispone altresì di una porta USB-2.0 e supporta chiavette 3G e 4G per l’accesso ad Internet opzionale attraverso le reti mobili. Gli utenti beneficiano anche dei cinque anni di garanzia del produttore e della versatilità del FRITZ!OS per il nuovo, piccolo FRITZ!Box, che include – ad esempio – l’accesso ospite alla rete wireless, il filtro web per il controllo genitoriale sulla navigazione o la VPN. Inoltre, le FRITZ!App gratuite aggiungono numerose altre funzionalità per fruire al meglio del FRITZ!Box. Il FRITZ!Box 4020 è ora disponibile in commercio al prezzo di listino raccomandato di € 59 IVA inclusa.

Piccolo e flessibile: wifi veloce e rete cablata per i più diversi scenari d’impiego

Il FRITZ!Box 4020 trasmette il segnale wifi sulla banda di frequenza da 2,4 GHz utilizzando per la rete Wireless N la tecnologia 3×3 MIMO con un throughput di fino a 450 Mbit/s, in modo da assicurare una connettività wireless che supporta la più alta velocità di trasferimento dati anche su lunghe distanze. Collegare qualsiasi dispositivo wifi al FRITZ!Box é estremamente semplice, basta premere il pulsante WPS. Le quattro porte LAN (Fast Ethernet), consentono la fruizione ottimale di applicazioni di rete tra cui lo streaming di video o il gaming online. Il FRITZ!Box 4020 é un modello entry-level da utilizzare con modem esistenti o quale estensione della rete domestica. Ad esempio può portare connettività wifi e porte LAN per la rete cablata in altre stanze o addirittura su altri piani dell’abitazione. Grazie al supporto di chiavette 3G o 4G, questo FRITZ!Box permette di accedere ad Internet tramite rete mobile, consentendo di creare una piccola rete domestica in qualsiasi luogo, anche nella casa per le vacanze.

Rete domestica multimediale

Il FRITZ!Box 4020 mette a disposizione foto, musica, video e altri contenuti digitali nell’intera rete domestica. FRITZ!NAS e il media server integrato fanno del FRITZ!Box una centrale ideale per l’intrattenimento multimediale. Che i contenuti siano archiviati su computer, tablet o smartphone – le foto, la musica e i video sono fruibili tramite qualsiasi device collegato alla rete domestica. Anche a computer spento, le periferiche collegate alla porta USB 2.0, come dischi esterni per l’archiviazione di file multimediali o le stampanti, vengono facilmente integrate nella rete domestica attraverso il server di stampa e il server multimediale del FRITZ!Box.

FRITZ!OS e FRITZ!Apps: Versatilità per la rete domestica

Anche il FRITZ!Box 4020 viene fornito con cinque anni di garanzia e offre tutte le note comodità del FRITZ!Box attraverso il FRITZ!OS. Tra le caratteristiche incluse il firewall, il controllo genitoriale sulla navigazione, l’accesso tramite VPN e MyFRITZ!. Con l’hotspot privato, gli ospiti fruiscono di un accesso ad Internet dedicato, completamente separato dalla propria rete domestica. Inoltre, il FRITZ!Box 4020 é dotato di media server e integra la funzione di aggiornamento automatico in presenza di nuove versioni del FRITZ!OS. Le FRITZ!App gratuite contribuiscono ulteriormente al comfort della rete domestica. Tra queste, ad esempio, la FRITZ!App WLAN per Android fornisce utili informazioni sul wifi o consentono di collegarvisi rapidamente tramite QR code.

Specifiche tecniche del FRITZ!Box 4020

  • 4 GHz: 3 x 3 Wireless N con 450 Mbit/s
  • 1 porta WAN (Fast Ethernet) per il collegamento a modem via cavo, DSL, per fibra ottica, per wireless local loop (connessione satellitare o radio), come anche per estendere la rete esistente
  • 4 porte LAN (Fast Ethernet) e 1 porta USB 2.0
  • Supporta chiavette 3G e 4G per l’accesso ad internet tramite rete mobile
  • FRITZ!OS per la massima comodità, con accesso ospite al wifi, controllo genitoriale, NAS, VPN e molto altro.

Continua a leggere

Le tecnologie AVM al servizio dei più piccoli


logoavmOffrire ai genitori privi di conoscenze tecniche approfondite strumenti che li affianchino in modo affidabile nell’applicazione delle misure per la salvaguardia dei minori adottate in famiglia è un must per lo specialista berlinese delle comunicazioni.

I dati della Polizia Postale e delle Comunicazioni in merito alle minacce di Internet per i più piccini sono allarmanti: nel solo 2014 il rapporto evidenza un raddoppiamento dei casi di cyberbullismo con oltre 340 casi di prepotenze compiute da minori contro minori, a fronte dei circa 150 dell’anno precedente. Inoltre il furto di identità sui Social Network comprende 1/3 delle vittime totali (114 casi), seguiti dalla diffamazione online (82) e dalle ingiurie via e-mail (41). Infine, sempre nel 2014, sono state arrestate 38 persone e altre 428 denunciate per adescamento online di minori (229 denunce, delle quali 155 relative ad approcci tramite social network), oltre che per la produzione, diffusione e commercializzazione di materiale pedopornografico su Internet.

Questo sviluppo non stupisce. Già nel 2013 lo studio del Movimento Italiano Genitori (ndr. Moige) rilevava che 9 minori su 10 usano Internet, di cui un terzo per più di 3 ore al giorno. Solo il 23% dei genitori limitava le fasce orarie per la fruizione di Internet, ma di rado, oltre il 30% dei giovani internauti disponeva di un PC connesso ad Internet nella propria stanza e 6 intervistati su 10 avevano dichiarato di utilizzare Internet da soli per motivi tutt’altro che didattici (solo 1 su 7 impiega Internet per studiare), con una significativa percentuale di genitori (il 25%) che sa “poco” o “niente” delle attività online dei propri figli.

Da sempre AVM, specialista berlinese delle telecomunicazioni, affianca alle linee guida segnalate nel Codice di autoregolamentazione per un uso corretto e consapevole di Internet “Internet e Minori”, coprodotto dalla Polizia Postale e dal Ministero delle Comunicazioni, dell’Innovazione e le Tecnologie con le Associazioni degli Internet Service Provider, strumenti che consentano anche agli adulti privi di conoscenze tecniche approfondite, di beneficiare rapidamente ed in modo affidabile delle proprie tecnologie a supporto dell’applicazione delle misure per la salvaguardia dei minori adottate in famiglia.

Il filtro web
Oltre ad avvalersi di motori di ricerca web per bambini e ad insegnare ai propri figli a navigare sul web, controllandone navigazione e interessi, per lo meno nel primo periodo, sarebbe importante che i genitori posizionino il PC che utilizza il bambino nel soggiorno o in cucina, non nascosto nella cameretta, la navigazione dovrebbe essere monitorata e sarebbe utile mantenere attiva la cronologia dei siti visitati per qualche giorno. Lato tecnologia, al fine di tutelare i bambini contro la crescita esponenziale di nuovi siti potenzialmente dannosi, è possibile impostare direttamente nell’interfaccia del FRITZ!Box liste bianche e/o nere di siti rispettivamente consentiti o vietati, a corredo della protezione offerta da software installati direttamente sul PC (di norma soluzioni antivirus) dotati di filtro dinamico dei contenuti web.

Allo stesso modo è possibile bloccare tutto il traffico dei figli diretto a siti https:// (social network, video streaming e altri siti eventualmente indesiderati) semplicemente selezionando l’apposita opzione nella sezione “filtri”, una misura utile, specie qualora i figli siano più smaliziati e provino ad aggirare eventuali filtri web.

Un profilo utente per ogni bambino e un monte ore predefinito per la fruizione di Internet
Dato che i bambini dispongono anche di tablet e smartphone, oltre che di un’eventuale postazione fissa, il FRITZ!Box consente di definire profili di accesso specifici per ogni utente collegato alla rete, indipendentemente da quale dispositivo utilizzi. Supponendo di avere due bambini in una fascia di età differente è possibile autorizzare o vietare la fruizione di particolari applicazioni web, utilizzare solo le white list o le black list per i siti, e impostare a priori un monte orario in cui il bambino può navigare, indipendentemente dal dispositivo usato per la connessione Internet: un valido aiuto nella limitazione del tempo trascorso dal bambino su Internet. Superato il monte ore/giorno (personalizzabile per ogni giorno della settimana) stabilito, il FRITZ!Box rifiuta qualsiasi connessione Internet da e verso qualsiasi terminale usato dal bambino (console di gioco inclusa!). Infine, l’applicazione gratuita FRITZ!Box Child Protect (in lingua inglese) installata sul PC usato dal bambino consente di assegnare il profilo stabilito e impostato nel FRITZ!Box anche al suo utente Windows: qualora due bambini abbiano accesso allo stesso PC, ognuno avrà connettività nelle modalità e negli orari stabiliti nel rispettivo profilo sul FRITZ!Box.

Lo streaming di contenuti multimediali adatti ai bambini
Grazie al Media Server e alla funzione di archivio di rete del FRITZ!Box, è possibile trasmettere attraverso i cordless di AVM o la FRITZ!App Media per Android qualsiasi contenuto multimediale (file audio o video) a qualsiasi dispositivo in grado di riprodurli e collegato in rete (TV smart, casse wireless, dvd o bluray player con porta di rete). In questo modo i genitori possono assicurarsi che i figli visionino o ascoltino contenuti adatti alla propria età senza incappare nelle immagini cruente dei notiziari o in cartoni animati, filmati o brani che possano turbarli.

AVM_Famile_Gaming

Lo spegnimento automatico di TV / PC o CONSOLE
Un’altra misura che può aiutare i genitori nella gestione delle dinamiche familiari è la possibilità di spegnere in modo automatico qualsiasi dispositivo collegato alle prese intelligenti di AVM. Il FRITZ!Box consente ti temporizzare l’erogazione di energia elettrica ai dispositivi collegati in orari prestabiliti secondo un calendario del tutto personalizzabile. Anche in questo caso l’apporto del genitore che informa il bambino che il “tempo utile” sta per scadere è fondamentale, ma pianificando lo spegnimento degli apparecchi a priori o premendo un semplice tasto virtuale alla voce Smart Home della MyFRITZ!App gratuita per smartphone iOS e Android, si evitano le infinite discussioni in merito al minuto in più di gioco o di televisione e si favorisce l’instaurarsi di una consuetudine che consenta ai bambini di rivolgersi anche ad altre attività.

La tecnologia al servizio di genitori sempre più insostituibili
In generale, il FRITZ!Box da solo non può sostituire il necessario apporto educativo e pedagogico dei genitori, ma può affiancarli egregiamente grazie all’ampio spettro di funzioni per il controllo genitoriale sulla navigazione e sulla fruizione di contenuti multimediali in merito a tempistiche e idoneità degli stessi.

Continua a leggere

CeBIT 2015: Smart Home con FRITZ! – Tutto in rete, dalla A alla Z


logoavm

  • FRITZ!Box: la perfetta centrale per la gestione della rete domestica
  • TV de Luxe: ricevere le trasmissioni su smartphone e tablet
  • Intrattenimento musicale ancora più comodo
  • Domotica: gestione della lavatrice e del citofono
  • FRITZ!Fon e FRITZ!App come telecomando multimediale

Berlino/Hannover | Lo slogan „FRITZ! – faster home“ illustra l’intento di AVM per il CeBIT attualmente in corso: presentare tutto quanto occorre per una connettività high-speed sia con internet sia nella rete domestica. Particolare attenzione viene dedicata alla migliore WLAN per smartphone e tablet: WLAN AC Wave 2 con la tecnologia MIMO multiutente. Il FRITZ!Box viene già impiegato presso milioni di utenti in tutta Europa per la fruizione della connettività Internet a banda larga. Con i prodotti FRITZ! é possibile collegare in rete i più diversi apparecchi in modo semplice e sicuro, garantendo velocità che consentono anche il trasferimento di grandi quantità di dati, come un film in HD, attraverso la rete wireless senza perdite di qualità. Casa connessa, Internet delle cose, domotica – l‘elenco dei termini attualmente in voga è lungo. Peraltro l’utente ha già scelto da tempo la smart home multimediale. Televisori collegati ad Internet, riproduttori di contenuti multimediali, console in gioco, casse wireless, radio Internet e ricevitori AV sono gli accessori più di moda nella rete domestica odierna, al fianco di tablet e smartphone. È proprio la smart home multimediale con il suo elevato throughput e lo streaming di moltissimi contenuti a spopolare tra gli utenti.

FRITZ!Box, potente centrale la gestione della rete domestica
Supportando tecnologie sicure come WLAN, DECT e powerline il FRITZ!Box favorisce un‘interazione intelligente di tutte le apparecchiature – dallo smartphone al televisore, computer o impianto stereo, fino agli elettrodomestici tra cui lavatrici, lampade e persino acquari. Con i ripetitori di segnale wireless, i telefoni DECT, gli adattatori powerline, le prese intelligenti e le FRITZ!App, AVM offre un’ampia gamma di soluzioni per una rete domestica smart. In questo modo gli utenti non si limitano solo a collegare rapidamente a Internet le periferiche più diverse, ma possono anche gestirle centralmente – addirittura da remoto con lo smartphone dotato di FRITZ!App.

Pregasi consultare anche le altre comunicazioni per il CeBIT per ulteriori informazioni sui prodotti FRITZ!

Tutto connesso in modo sicuro e intelligente
Mentre in molte case, fino a pochi anni fa, solo il PC o il notebook erano connessi ad Internet, oggi la maggioranza degli utenti vi accede tramite device come smartphone, tablet, console di gioco e “Smart TV”. Dato che nel frattempo anche un crescente numero di stampanti, dischi esterni e apparecchi per l‘elettronica di consumo oltre a elettrodomestici é dotato di connettività di rete, la centrale di gestione della rete domestica deve assicurare prestazioni più elevate che mai. Deve anche essere user-friendly, affinché l’utente possa avvalersi di tutti i benefici legati ad una rete domestica a 360°. AVM punta quindi su una facile installazione dei singoli apparecchi, su parametri di sicurezza preconfigurati incluso un firewall interno, una modalità operativa ecologica risparmiosa e un proprio servizio per l’accesso remoto sicuro alla rete. Che il cliente disponga di una connettività via DSL, cavo, fibra o tramite rete mobile non ha alcuna rilevanza dato che esiste un modello di FRITZ!Box adatto a qualunque tipo di accesso ad Internet.

Tutto in rete con FRITZ!Box

TV de Luxe: Live TV, streaming e intrattenimento on demand
Nelle abitazioni moderne il televisore viene sempre più spesso affiancato da tablet e smartphone impiegati come “secondo schermo”. Il consumo dei media in generale si sta trasformando in una fruizione di servizi di streaming o di trasmissioni on demand. Il FRITZ!Box incarna la piattaforma ideale per qualsiasi tipo di fruizione dei media. Il media player integrato offre accesso a contenuti multimediali interni o esterni alla rete, che si tratti della collezione di brani in formato MP3, delle foto o dei video delle vacanze fino allo streaming di IPTV, radio, notiziari e film in eccellente qualità. Con il FRITZ!WLAN Repeater DVB-C qualsiasi client di rete si trasforma in un televisore. I programmi trasmessi possono essere visualizzati su qualsiasi terminale tramite FRITZ!App TV o con un riproduttore multimediale compatibile come ad esempio il VLC-Player.

Maggiore comfort anche nell‘intrattenimento musicale
Con il FRITZ!Box possibile trasmettere musica a qualsiasi client. La WLAN ultraveloce del FRITZ!Box – combinata a casse wi-fi o sistemi audio multiambiente – assicura comodità e flessibilità nell’intrattenimento musicale. Il FRITZ!Box genera una rete wi-fi stabile e ad alte prestazioni e si occupa della trasmissione dei dati alle casse presenti nella rete domestica. Nel caso in cui fosse necessario superare ampie distanze, accessori quali il FRITZ!WLAN Repeater o il FRITZ!Powerline assicurano la migliore connettività. Con i vari modelli di FRITZ!Fon è possibile riprodurre la propria collezione musicale in qualsiasi luogo dell’abitazione, o ascoltare in streaming radio web o podcast qualità HD.

Domotica: gestione di lavatrici, acquari o citofoni attraverso la rete domestica

I nuovi modelli di FRITZ!Box supportano una serie di applicazioni domotiche. Con FRITZ!DECT 200 e FRITZ!Powerline 546E, AVM offre due prese intelligenti per la commutazione e gestione degli apparecchi elettrici. Impiegando FRITZ!Box come interfaccia centrale, gli utenti possono gestire le singole componenti e accedervi  con lo smartphone tramite FRITZ!App anche da remoto. Dalla macchina del caffè elettrica, alle lampade fino all’acquario, ora è possibile gestire attraverso la rete un ampio numero di apparecchi, misurarne il consumo elettrico facilmente e, all‘occorrenza, ridurlo con impostazioni mirate.  La presa intelligente riconosce persino se il ciclo di lavaggio della lavatrice collegata è terminato ed avvisa l‘utente tramite PushMail. L’interfaccia del FRITZ!Box destinata all‘impianto telefonico domestico consente addirittura di integrare nella rete domestica eventuali citofoni. In questo modo è possibile rispondere a chi citofona da qualunque ambiente della casa o dal giardino.

Telecomandi interattivi: FRITZ!Fon e FRITZ!App
I telefoni cordless della linea FRITZ!Fon sono telecomandi ideali del FRITZ!Box. Con i telefoni non solo è possibile accendere o spegnere lampade o altri apparecchi collegati alla rete elettrica ma anche avviare la riproduzione della propria collezione di MP3. La propria musica preferita o anche le trasmissioni radio possono essere riprodotte sia sul telefono sia su casse wi-fi. Attraverso il FRITZ!Fon é altresì possibile leggere e rispondere ai messaggi di posta elettronica. Con le FRITZ!App gratuite per Android e iOS è possibile trasformare gli smartphone in un telecomando della propria abitazione. Le App consentono di accedere rapidamente in modo molto comodo alle numerose funzioni comfort del FRITZ!Box.

Continua a leggere

FRITZ!OS 6.20 disponibile da subito per tutti gli attuali modelli del FRITZ!Box e del FRITZ!WLAN Repeater


  • logoavmFRITZ!OS 6.20 è ora disponibile per tutti gli attuali modelli del FRITZ!Box
  • Disponibile da oggi anche l’aggiornamento per tutti i ripetitori wireless: la versione 6.20 offre un netto miglioramento in termini di performance della WLAN
  • La nuova versione del sistema operativo offre maggiore trasparenza, sicurezza e comodità

Per tutti gli attuali modelli del FRITZ!Box e per il FRITZ!WLAN Repeater è ora disponibile il nuovo FRITZ!OS 6.20. I modelli DSL e LTE del FRITZ!Box fruiranno così di innovazioni e miglioramenti a livello di WLAN, memoria di rete e funzioni Smart Home, nonché del nuovo aggiornamento automatico. Anche per tutti i FRITZ!WLAN Repeater la versione 6.20 di FRITZ!OS offre un’ampia gamma di nuove funzioni per rendere ancora più veloce l’accesso alla WLAN da parte degli ospiti, semplificarne l’utilizzo tramite smartphone e tablet e consentirne l’aggiornamento in automatico. Visitate il sito it.avm.de per ottenere informazioni dettagliate su FRITZ!OS.

Il nuovo FRITZ!OS 6.20 da oggi anche per i FRITZ!WLAN Repeater
I modelli 300E, 310, 450E e 1750E del FRITZ!WLAN Repeater di AVM garantiranno prestazioni ancora migliori grazie al FRITZ!OS 6.20 e acquisiscono la nuova funzione di aggiornamento automatico. Anche i prodotti FRITZ!Powerline con supporto WLAN (540E e 546E) potranno trarre importanti benefici dalla nuova versione 6.20 del sistema operativo. Ad esempio, il collegamento con l’accesso alla WLAN per gli ospiti avviene ora in modo semplicissimo anche per il ripetitore: basta un solo clic (tramite lo standard WPS, Wi-Fi Protected Setup). FRITZ!OS 6.20 ottimizza altresì la configurazione del ripetitore tramite smartphone e tablet. Ad esempio il timer per l’attivazione della rete WLAN in orari specifici può essere configurato e gestito ancora più comodamente e tutte le informazioni rilevanti sulle impostazioni e sulla velocità del dispositivo vengono visualizzate in modo semplice e chiaro.

FRITZ!OS 6.20 für alle Modelle

Le principali funzioni di FRITZ!OS 6.20 in breve
La versione 6.20 di FRITZ!OS è disponibile per tutti i modelli DSL e LTE del FRITZ!Box. Un’ampia gamma di novità e miglioramenti a livello di WLAN, DECT, memoria di rete, funzioni Smart Home e protezione della navigazione dei minori garantisce agli utenti maggiore trasparenza, sicurezza e comodità. Grazie a FRITZ!OS l’utente dispone di una panoramica ancora più completa della propria rete wireless: la pagina principale dedicata alla sicurezza visualizza tutti i dispositivi WLAN presenti, mentre la pagina iniziale mostra ora il nome della propria rete radio. Qui, è anche possibile accedere comodamente alle impostazioni dell’accesso alla rete wireless per gli ospiti. L’utente accede quindi più rapidamente alla configurazione del  proprio hotspot privato per gli ospiti. Grazie a una nuova opzione per la protezione della navigazione dei minori, l’accesso ospiti alla WLAN non può essere utilizzato per eludere le impostazioni di sicurezza. Anche la nuova panoramica sulla sicurezza contribuisce ad una maggior trasparenza: offre infatti un riepilogo chiaro di tutte le impostazioni ed informazioni relative alla sicurezza, ad esempio quali porte sono aperte in ingresso e in uscita per Internet. Con FRITZ!OS 6.20, AVM offre per la prima volta la possibilità di effettuare gli aggiornamenti in automatico. Così, gli utenti hanno ora a disposizione più opzioni per accedere alle nuove versioni di FRITZ!OS. Una maggiore sicurezza dei servizi HTTPS è garantita altresì dal nuovo standard di codifica TLS 1.2. Gli utenti di FRITZ!NAS potranno ora fruire di un media player HTML e di nuove funzioni per i file archiviati sul NAS. Oltre a ciò, FRITZ!OS 6.20 amplia le funzioni Smart Home e consente alla presa intelligente FRITZ!DECT 200 e al FRITZ!DECT Repeater 100 di fungere da sensori per il rilevamento della temperatura.

Come aggiornare FRITZ!OS? È semplicissimo!
FRITZ!OS 6.20 è disponibile da subito come aggiornamento gratuito per tutti gli attuali modelli DSL e LTE del FRITZ!Box. Per poter utilizzare FRITZ!OS, è sufficiente digitare “http://fritz.box ” nella barra degli indirizzi del browser e selezionare la guida all’aggiornamento nell’interfaccia utente: bastano due clic per completare l’installazione di FRITZ!OS. Visitate il sito it.avm.de per ottenere informazioni dettagliate su FRITZ!OS. Il software del FRITZ!WLAN Repeater può essere comodamente aggiornato tramite l’interfaccia disponibile all’indirizzo “http://fritz.repeater “.

Continua a leggere