Utilizzabile ovunque e con qualsiasi strumento: 3CX introduce nuovi standard di fruibilità per le UC


Nuovo web client e soluzione UC fruibile con qualsiasi piattaforma on-premise, in cloud, o addirittura su MiniPC: la versione 15.5 di 3CX Phone System offre un’esperienza utente senza paragoni

LONDRA  – 3CX, produttore della soluzione di nuova generazione e software-based per le Unified Communications, rilascia oggi 3CX Phone System Versione 15.5, che assicura una fruibilità dei servizi UC ancor più rapida, sicura e affidabile. Tra le novità spiccano l’introduzione di un nuovo client per la telefonia tramite browser web, il perfezionamento della funzionalità “clicca e chiama” e nuove funzionalità per la gestione dei telefoni da tavolo e delle app gratuite per smartphone. Con la nuova versione gli utenti gestiscono chiamate in arrivo, trasferimenti di chiamata o il passaggio da una regolare chiamata ad una videoconferenza con un solo clic. Il nuovo client web vanta un’interfaccia utente particolarmente moderna ed è ottimizzato per browser basati su standard aperti come Chrome e Firefox.

 

La versione 15.5 assicura continuità alla strategia “Deploy Anywhere” di 3CX volta a garantire l’utilizzabilità delle Unified Communications con qualsiasi piattaforma e strumento. La soluzione 3CX può essere facilmente implementata su MiniPC di marchi leader come Intel, Zotac, Shuttle e Gigabyte. Consentendo l’impiego di appliance disponibili in tutto il mondo, con un servizio di assistenza tecnica locale ed acquistabili ad un prezzo molto inferiore rispetto a centralini tradizionali, la versione 15.5 si rivela ideale per uffici di piccole dimensioni che non dispongono di propri server. La versione cloud della piattaforma UC di 3CX supporta un numero ancora maggiore di operatori di servizi voce in hosting, tra cui 1&1, e può essere implementata in pochi minuti con avvalendosi del noto strumento “PBX Express” di 3CX. Da subito quindi le organizzazioni possono ospitare un sistema completo per le Unified Communications con il minimo sforzo.

Nick Galea, CEO 3CX, afferma:

“La nostra versione 15.5 rappresenta un ulteriore sviluppo della nostra strategia “Deploy Anywhere” – può essere implementata on premise, in cloud o persino su dispositivi terzi, lasciando a partner e clienti il pieno controllo dell’installazione”.

La versione 15.5 include numerose nuove funzioni e perfezionamenti, tra cui:

Videoconferenza web integrata

Il nuovo client web integra la videoconferenza. Gli utenti possono facilmente avviare una conferenza web direttamente dal client in modo trasparente e agevole, senza dover scaricare altre applicazioni o plugin, cosa non necessaria neanche per i partecipanti a distanza. 3CX è il primo fornitore di piattaforme per la telefonia IP che include il web conferencing gratuitamente nella soluzione per un massimo di 100 partecipanti contemporanei, senza alcun costo per licenze aggiuntive o impatto sullo staff IT.

Gestione delle chiamate semplificata per Deskphone o Smartphone

Il controllo del telefono da remoto è stato notevolmente perfezionato grazie allo standard uaCSTA per i telefoni da tavolo, che ora possono essere gestiti in modo affidabile indipendentemente dalla sede in cui sono impiegati o dal tipo di installazione del centralino (in cloud o presso il cliente). Anche le app 3CX per la fonia su smarphone possono essere controllate da remoto – un grande vantaggio per chi opera in mobilità.

“Click2Call” da qualsiasi CRM

L’estensione 3CX Click to Call per Google Chrome consente di effettuare una chiamata con un semplice clic dalle soluzioni CRM più popolari o applicazioni Office 365 senza installare alcun plugin. L’estensione consente anche agli utenti di comporre facilmente un numero da qualsiasi pagina web.

Ma non è tutto…

  • La nuova versione integra il modulo sviluppato per gli alberghi. Non è quindi più necessario scaricare e installare alcun componente aggiuntivo. Il modulo funziona con qualsiasi tipo di impiego del centralino (cloud o on-premise) per Windows e Linux.
  • Supporto della funzione PUSH Google Firebase, necessaria per tutti gli smartphone android di nuova generazione.
  • Conformità PCI in ambito finanziario – qualora durante la registrazione di una telefonata con il cliente vengano condivise informazioni sulle carte di credito, è possibile mettere in pausa la registrazione senza spezzarne il file.

Link & Documentazione

Manuale Amministratore

Manuale Utente

Windows

Linux

Click2Call Extension

Continua a leggere

Il sondaggio estivo di G DATA: l’80% non rinuncia a internet in ferie


Logo-Claim-2015-3c-highresI dispositivi mobili sono i compagni di viaggio più popolari – la sicurezza, invece, rimane al palo.

Bochum (Germania) | Estate, sole e sicurezza – in spiaggia o in montagna, i vacanzieri non rinunciano ad essere online, neanche in viaggio. Per questo motivo il 74% porta con sé lo smartphone. Il 31% invece preferisce il tablet. Solo uno su cinque mette in valigia un notebook. Questi i risultati di un’indagine estiva condotta su un campione di 1000 utenti internet. Ma in che modo si accede a internet in vacanza? Il 69% dei viaggiatori si avvale di hotspot wifi aperti in hotel, negli aeroporti o al ristorante. Il 21% si avvale di internet café e di terminali a disposizione di chiunque. Tutti inviti al furto dei dati personali, non solo le mere credenziali di accesso ai diversi servizi online. G DATA raccomanda di proteggere i propri compagni digitali in modo adeguato prima di partire e fornisce ulteriori consigli utili per godersi le ferie.

Condividere selfie scattati in spiaggia o foto dell’appetitoso piatto servito al ristorante, o controllare rapidamente il meteo locale é praticamente impossibile se non si é online durante il periodo più bello dell’anno. Il wifi è ormai disponibile quasi ovunque, che si tratti di hotel, ostelli o altre strutture di ospitalità estiva. Nelle località di villeggiatura, molti caffè, bar e ristoranti offrono hotspot gratuiti per attirare più clienti. In questo modo i vacanzieri possono restare in contatto con amici e familiari anche in viaggio. Tuttavia molti dispositivi mobili non sono affatto protetti e i cybercriminali hanno davvero gioco facile.

GDATA Infographic Summer Survey 2016 EN RGB

“Gli obiettivi più popolari sono gli hotspot aperti negli aeroporti e negli hotel. Questi punti d’accesso dispongono generalmente di una scarsa protezione, i cybercriminali possono facilmente spiare tutto il traffico e carpire informazioni su carte di credito, password, email e altri dati personali. Tutti dettagli che vengono trasformati in denaro sonante attraverso forum del dark web o di cui è possibile abusare per altre attività criminali. Per questo motivo i turisti dovrebbero evitare ad ogni costo di condurre transazioni bancarie o di fare acquisti online durante le ferie” consiglia Tim Berghoff, G DATA Security Evangelist. L’esperto elargisce un ulteriore consiglio per i social network. “Le foto delle vacanze non dovrebbero essere postate pubblicamente su facebook o altri social, ma condivise eventualmente a posteriori, per non far sapere ai cybercriminali che che proprio in quel momento a casa vostra non c’è nessuno”.

Buone norme da osservare prima di partire:

  • Prenotazioni: E’ raccomandabile fare attenzione anche in fase di pianificazione delle ferie. I portali con strabilianti offerte per l’estate sono spesso strumenti di phishing. Consigliamo di prenotare solo attraverso portali di viaggio globalmente riconosciuti e di impiegare una soluzione di sicurezza che protegga la stessa navigazione.
  • Software: Disporre di un’applicazione di sicurezza é una buona opzione per mettere i bastoni tra le ruote ai cybercriminali. In vacanza tali app aiutano anche a localizzare I dispositivi persi o rubati e forniscono in alcuni casi indizi sulle attività dei ladri. I dati sensibili possono essere facilmente cancellati remotamente tramite smartphone, tablet o notebook dotati di soluzioni di sicurezza specifiche.
  • Aggiornamenti: Aggiornare il software del dispositivo prima di partire é importante: chiudere potenziali falle con gli aggiornamenti è la cura di bellezza pre-vacanze ideale per il vostro compagno digitale.
  • Backup: Idealmente nessuno dovrebbe portare con sé in vacanza dati o informazioni riservate. Qualora non si abbiano alternative, un backup regolare risulta essenziale, che sia salvato su un disco di archiviazione esterno (USB o similari) o sul cloud tramite la soluzione di sicurezza installata.

Cosa considerare una volta raggiunto il luogo di villeggiatura:

  • Hotspot wifi: Ormai quasi tutti gli hotel e i caffé dispongono del wifi. Molto utile ma anche molto rischioso. I criminali possono spiare facilmente le email scambiate tramite tali punti di accesso o carpire dati critici come i dettagli della carta di credito, le password e similari. Consiglio importante: E’ opportuno effettuare transazioni bancarie o d’acquisto prima o dopo le ferie.
  • Internet café: Impossibile farsi un’idea concreta del livello di sicurezza offerto o sapere se il PC messo a disposizione non sia infettato da malware. Non é opportuno loggarsi su account sensibili tramite i PC di questi café o delle lobby in albergo, idealmente bisognerebbe navigare in modalità “incognito” per evitare che eventuali dati immessi vengano archiviati dal sistema. Al termine della sessione, bisogna scollegarsi da qualunque account su cui ci si è loggati e cancellare la cronologia di navigazione.
  • Social network: Occorre stare attenti a ciò che si posta pubblicamente sui social network durante le ferie. I criminali utilizzano tali dati per creare vere e proprie mappe su cui evidenziare le proprietà non occupate in un dato momento. Per questa reagione, i ricordi più belli delle ferie dovrebbero essere inviati privatamente ad amici o parenti e condivisi su facebook o altri social solo una volta rientrati.
  • Disabilitare le reti wireless: Le funzioni bluetooth e wireless dovrebbero essere disattivate quando non sono impiegate, esse rappresentano infatti un possibile punto d’accesso per attaccare il dispositivo.

Continua a leggere

G DATA Mobile Internet Security per iOS ora disponibile


Logo-Claim-2015-3c-highresOrmai completo il portafoglio di applicazioni del vendor di sicurezza teutonico per la tutela degli utenti Internet a tutto tondo.

G DATA amplia il suo portafoglio prodotti per dispositivi mobili con Mobile Internet Security – la prima applicazione completa del padre dell’antivirus a protezione di smartphone e tablet con sistema operativo iOS. La suite di sicurezza protegge in modo affidabile contro phishing e siti dannosi, i dati degli utenti che possono navigare senza preoccupazioni con il browser integrato nell’applicazione. La soluzione di sicurezza, annunciata in anteprima in occasione del Mobile World Congress è ora disponibile nell’Apple Store.

IMG_0120

Grazie al collegamento con la piattaforma cloud G DATA, gli utenti fruiscono di una protezione aggiornata di continuo contro le più recenti minacce, senza appesantire il proprio dispositivo.

Navigazione sicura anche per i più piccoli

Con G DATA Mobile Internet Security anche i più piccoli possono esplorare il World Wide Web in tutta tranquillità grazie alla funzione di black e whitelisting per il controllo genitoriale sulla navigazione dei minori e al browser sicuro (la Girandola) integrato, che garantisce che i bambini possano visitare solo siti adatti, con un elevato valore pedagogico e adeguati alla fascia di età dell’internauta.

L’Action Center per un monitoraggio costante

Come per Android, anche la App per iOS consente all’utente di collegare il dispositivo al G DATA Action Center, attraverso cui l’utente può geolocalizzare il dispositivo e adottare le misure adeguate in caso di furto o smarrimento.

MIS_ioS_AC
La panoramica dei dispositivi in uso comprende tutti i device mobili, indipendentemente dal sistema operativo di cui sono dotati, assicura quindi serenità e pieno controllo sui vari dispositivi a chi in famiglia è incaricato di gestirli.

MIS_ioS_AC1

Panoramica delle funzioni chiave

  • Protezione contro phishing e siti fasulli grazie al rilevamento di malware cloud-based
  • Comoda gestione del filtro web per una serena fruizione dei contenuti Internet su device mobili da parte dei minori
  • Verifica di eventuali manipolazioni del sistema (riconoscimento jailbreak)
  • Notifica in caso di sostituzione della carta SIM
  • Protezione contro la perdita del dispositivo o furto
  • Localizzazione in qualsiasi momento grazie all’integrazione nel G DATA Action Center
  • Interfaccia moderna e intuitiva

Un mese gratuito di prova

La G DATA Mobile Internet Security per iOS è attualmente disponibile sull’Apple Store e può essere utilizzata gratuitamente per un mese, senza obbligo di acquisto. Scaduto il mese di prova la licenza annuale per un dispositivo è acquistabile al prezzo di € 15,95.

Requisiti di sistema

Dispositivo mobile (iPhone o iPad) con iOS 8 o superiore.
Continua a leggere

MWC 2016: G DATA presenta app per la sicurezza di smartphone e tablet della mela


Il produttore di soluzioni per la sicurezza IT presenta a Barcellona la sua applicazione intelligente per la protezione di iPhone e iPad.

Logo-Claim-2015-3c-highresBochum (Germania) – Oltre 290 milioni gli smartphone e i tablet venduti da Apple in tutto il mondo nel 2015. Il produttore di soluzioni per la sicurezza informatica G DATA amplia il suo portafoglio prodotti per dispositivi mobili. Con la nuova suite Mobile Internet Security, G DATA presenta in anteprima una soluzione di sicurezza completa per smartphone e tablet dotati di sistema operativo iOS. La soluzione protegge in modo affidabile gli utenti contro phishing e siti fraudolenti, tutelando i dati contro i cybercriminali e assicurando agli utenti una navigazione mobile sicura. Dal 22 al 25 febbraio 2016 G DATA espone al Mobile World Congress di Barcellona, Padiglione 6, stand 6B40.

ISfiOS_MWC2016

Il browser integrato nella suite G DATA Mobile Internet Security consente agli utenti di iOS di navigare in internet in tutta sicurezza e serenità. Grazie al collegamento cloud, gli utenti fruiscono di una protezione sempre aggiornata contro le più recenti minacce derivanti da phishing e siti illegittimi. La funzione di black e whitelisting per il controllo genitoriale sulla navigazione dei minori, favorisce altresì una serena fruizione dei contenuti web da parte dei più piccoli.

Protezione contro la perdita del dispositivo
Un ulteriore highlight della App è la protezione in caso di perdita del dispositivo. Con pochi click gli utenti possono localizzare il loro dispositivo iOS via web nel loro G DATA Action Center. Il ritrovamento è facilitato da un segnale acustico, che viene lanciato anche qualora il dispositivo sia impostato in modalità silenziosa. Infine, se l’iPhone o iPad dovessero cadere nelle mani sbagliate, i padroni legittimi ricevono un messaggio qualora venga sostituita la SIM.

Panoramica delle funzioni salienti

  • Sicurezza anti-phishing e protezione contro siti fraudolenti con riconoscimento cloud-based
  • Browser web sicuro con funzione di black e whitelisting
  • Analisi del sistema e riconoscimento di manipolazioni (Jailbreak)
  • Notifica su sostituzione della SIM
  • Protezione contro la perdita o il furto del dispositivo
  • Integrazione nel G DATA Action Center per la gestione di tutti i dispositivi mobili privati
  • Interfaccia utente moderna e intuitiva

Prezzi e disponibilità
G DATA Mobile Internet Security per iOS sarà disponibile gratuitamente nel corso del primo trimestre 2016 sull’Apple App Store. Per poter fruire di tutte le funzioni, gli utenti potranno acquistare la versione completa in qualsiasi momento al prezzo di € 15,95 annui. In occasione del lancio gli utenti potranno avvalersi della versione completa gratuitamente per 30 giorni senza obbligo d’acquisto.

Continua a leggere

La nuova FRITZ!App Fon di AVM è disponibile anche in Italia


  • Logo AVMDa subito disponibile la FRITZ!App per iPhone e smartphones con sistema operativo Android
  • Consente di gestire il FRITZ!Box comodamente dallo smartphone
  • Consente di effettuare chiamate tramite la rete fissa grazie all’integrazione dello smartphone nella WLAN domestica

Berlino. Con FRITZ!App Fon gli utenti possono impiegare lo smartphone come un telefono IP ed effettuare chiamate attraverso il FRITZ!Box. Una volta lanciata l’applicazione, lo smartphone si collega al FRITZ!Box attraverso la WLAN ed è subito attivo. La FRITZ!App Fon è impiegabile da con i FRITZ!Box italiani.

FRITZ!App Fon

Telefonare con lo smartphone attraverso la WLAN in tutta semplicità
Con la FRITZ!App Fon lo smartphone riceve le chiamate sia dalla rete mobile sia dalla rete di telefonia domestica (VoIP o fissa). Allo stesso modo è possibile selezionare la linea da cui far partire le telefonate, risparmiando sui costi impiegando la linea fissa o per ascoltare la segreteria telefonica. L’applicazione, attiva in background, consente di avviare conversazioni dal FRITZ!Box attraverso la WLAN, senza rinunciare alle comodità del cellulare, tra cui l’elenco delle chiamate e la rubrica.

Telefonia in alta definizione (HD) per la FRITZ!App e per i telefoni IP
Chi non dispone ancora di un telefono che supporti la telefonia in HD, sarà stupito dalla qualità inusitata delle chiamate effettuate con la FRITZ!App. L’applicazione consente infatti di condurre tutte le conversazioni impiegando lo standard G-722 del FRITZ!Box.

Continua a leggere