Stormshield aderisce al Dropbox Partner Network


Stormshield, la soluzione di crittografia ottimizzata per cloud, ha annunciato oggi di aver aderito al Dropbox Partner Network, attraverso cui gli utenti beneficiano di soluzioni tecnologiche selezionate e collaudate. Grazie alle numerose e importanti integrazioni di sicurezza, Dropbox Partner Network assicura maggiore visibilità, interoperabilità e controllo sulle modalità di accesso e condivisione delle informazioni aziendali.

Parigi – La società europea di sicurezza IT Stormshield ha annunciato l’integrazione con Dropbox conseguente alla propria adesione al Dropbox Partner Network, un programma che riunisce partner e servizi selezionati che supportano i clienti Dropbox Business consentendo loro di sfruttare al meglio il proprio spazio di archiviazione su cloud e semplificare la collaborazione tra team. Con Dropbox Business, gli utenti possono condividere file e collaborare ovunque, in qualsiasi momento, avvalendosi di centinaia di soluzioni esistenti fornite da terze parti, come appunto Stormshield per la cifratura dei dati condivisi.

Stormshield Data Security

Grazie alle funzionalità di crittografia a prova di neofita che caratterizzano la soluzione Stormshield, gli oltre 200.000 clienti Dropbox Business traggono ora vantaggio dal connubio tra una delle migliori piattaforme per la collaborazione e una soluzione per la protezione dei dati affidabile che agevola la trasformazione digitale.

Inoltre, i clienti che si avvalgono Stormshield possono utilizzare le chiavi di crittografia per accedere e decriptare i propri file su Dropbox, indipendentemente dal dispositivo utilizzato. Separare lo spazio di archiviazione fisica dei dati e l’accesso crittografato ai file consentirà alle aziende di adottare più rapidamente i servizi cloud proteggendo e gestendo al meglio l’accesso ai dati aziendali.

Pierre Calais, CEO, Stormshield

“Siamo lieti di annunciare che Stormshield è entrato a far parte del Dropbox Partner Network. Ciò permetterà ai clienti in tutto il mondo di trarre vantaggio dalla tecnologia Dropbox Business e dalla sicurezza dei dati firmata Stormshield”, dichiara Pierre Calais, CEO di Stormshield.

“La missione di Dropbox è semplificare la collaborazione tra i team. Siamo entusiasti di avere Stormshield nel Dropbox Partner Network e di integrare le loro soluzioni di cifratura e protezione dati affidabile in Dropbox Business” commenta Billy Blau, Head of Technology Partnerships di Dropbox.

Continua a leggere

Il 2016 di 3CX foriero di rosee prospettive per il 2017


3cx_logo472x172

Tutto in positivo il 2016 di 3CX, che vede l’azienda chiudere l’anno positivamente, raggiungendo tutti gli obiettivi che si era prefissata in termini di crescita organica e fatturati.

Modena – Una delle più importanti innovazioni apportate nel 2016 da 3CX alla propria soluzione di Unified Communications è la possibilità di avvalersene in tutta semplicità sia tramite installazione presso i clienti, sia nel cloud. In concomitanza con questa variazione, il noto produttore di software per le comunicazioni ha reso la propria piattaforma fruibile sia in ambiente Windows sia Linux, soluzione per la quale, entro gennaio 2017 sarà disponibile un nuovo Release Candidate. L’altra importante novità introdotta nel 2016 è che il 3CX Phone System può essere implementato sia su mini PC, sia su un server (virtuale o fisico) sia attraverso server cloud come Amazon.

Il cloud

Nick Galea, CEO di 3CX, commenta queste innovazioni sottolineando che in questo modo le aziende beneficiano dell’applicazione nei più diversi ambienti e nelle più diverse configurazioni. Per quanto riguarda l’uso tramite cloud, l’implementazione è semplice, e libera le aziende da un’eventuale dipendenza da provider di servizi VoIP multitenant erogati in cloud. “Lo svantaggio di questa tipologia di operatori è che spesso gli utenti perdono il controllo dei propri dati, inoltre il canone mensile per traffico e hosting, a seconda dell’uso, rischia di diventare abbastanza salato”. Con la soluzione 3CX, è possibile lavorare quanto si desidera nel cloud, una facoltà che si rivela particolarmente conveniente se l’azienda conta numerosi collaboratori che operano da remoto e se non si desiderano grandi server nella propria azienda. Inoltre il cliente può mantenere il pieno controllo sulla propria implementazione Windows o Linux. Ciò è possibile con la nuova versione 15 del 3CX Phone System disponibile dalla scorsa estate. “Le reazioni dei nostri clienti sono state molto positive”, conclude Galea.

cloud-pbx

 

WebMeeting

Un’altra bella innovazione di quest’anno è l’integrazione nativa del sistema per le videoconferenze clientless nella piattaforma di 3CX: “WebMeeting ha riscosso un grande successo” conferma Galea. Le statistiche degli ultimi 12 mesi mostrano un tasso di incremento del 500% del numero di utenti di questo servizio 3CX: se ne avvale la quasi totalità dei clienti dell’azienda. Per propria natura la telefonia è la chiave di volta delle attività di 3CX ma il produttore ritiene che un’ampia parte del business derivi proprio da questa integrazione. “Prima si impiegavano sistemi differenti per le conferenze web, a volte persino hardware ad hoc, e tale servizio era fruibile ad un canone mensile. Causa la carente intuitività dello strumento gli utenti però ne facevano uso di rado”, spiega Galea. Con la versione 15 del 3CX Phone System, la funzionalità è integrata nella piattaforma di telefonia e chiunque può avvalersene. Ogni utente 3CX può infatti avviare una conferenza video con un click senza incorrere in ulteriori costi o dover accedere ad altri account e, fatto apprezzabile, gli altri interlocutori della videoconferenza non devono installare alcun software o plugin per parteciparvi.

3CX ritiene che la grande crescita delle conferenze video continuerà anche nel 2017, aumentando persino il passo rispetto agli anni precedenti. Saranno sempre più numerose le aziende che vorranno fruire di tale funzione integrata nelle proprie piattaforme per le Unified Communications: un servizio già offerto da 3CX con un centralino, il 3CX Phone System, che già ora rappresenta il futuro delle comunicazioni.

Partnership strategiche

Guardando all’azienda nella sua globalità, nel solo ultimo anno 3CX ha registrato una crescita superiore al 50% e si aspetta un incremento del volume d’affari ancor più rapido nel 2017. La società ha comunicato di recente di aver siglato due partnership strategiche con aziende i cui ecosistemi cumulati totalizzano oltre 100.000 imprese, che attualmente stanno migrando ai sistemi 3CX. “La crescita organica dell’azienda è stata esplosiva, ma ora, grazie a queste nuove partnership, 3CX raddoppierà la propria quota di mercato su scala globale”, commenta Galea.

La crescita è una conseguenza logica se si considera il modo in cui 3CX sta estendendo la propria presenza sul mercato. Un esempio è l’apertura di uffici a Tampa, Florida, in Sud America e in Sud Africa. Quest’ultimo in particolare sarà il trampolino di lancio per l’espansione nel resto del continente, che presenta ancora molte infrastrutture datate, e vede 3CX offrire un contributo concreto alle imprese che desiderano innovare.”

3cx_loris_saretta_new

Loris Saretta, Sales Manager Italy & Malta, 3CX

Il 2017 di 3CX in Italia

Oltre ad incrementare notevolmente il numero di partner certificati e aziende utenti della soluzione per le Unified Communications di 3CX sul territorio nazionale nel corso dell’intero 2016, nell’ultimo trimestre dell’anno 3CX Italia ha cominciato a sviluppare partnership con i più grossi carrier telefonici italiani. Il 2017 sarà quindi l’anno in cui tali partner strategici formalizzeranno la proposta commerciale della soluzione 3CX verso i rispettivi clienti business. “Ciò contribuirà ad un considerevole aumento delle aziende italiane che si avvarranno di una piattaforma completa per le Unified Communications, quella firmata 3CX, in grado di soddisfare senza dubbio le loro esigenze in termini di comunicazione aziendale”, conferma Loris Saretta, Sales Manager Italy & Malta di 3CX.

*.*

Continua a leggere

Elastix 5 sceglie 3CX per la propria piattaforma telefonica


3cx-logo-high-resolution-1024x372Palosanto, produttore di Elastix, il noto PBX distribuito e 3CX, produttore leader di soluzioni di unified communications software-based, annunciano oggi che il sistema telefonico alla base della piattaforma Elastix 5 sarà il centralino firmato 3CX. Elastix annovera oltre 100.000 installazioni su scala globale e decine di migliaia di download al mese.


catturaEdgar Landivar, CEO di Palosanto afferma
:

“Già da tempo stavamo valutando una sostituzione del sistema alla base della nostra piattaforma per la telefonia. Il centralino 3CX è intuitivo, basato su standard aperti e versatile. Con il recente lancio della versione per Linux e a fronte dell’esistenza di una edizione gratuita della soluzione, 3CX è la scelta ideale per Elastix. Il modulo per videoconferenze integrato nel centralino 3CX e basato su tecnologia WebRTC è stupefacente. Credo che gli utenti Elastix beneficeranno notevolmente dalla nostra decisione”.

Nick Galea, CEO di 3CX afferma:

“Siamo onorati che 3CX sia il cuore della soluzione Elastix 5. Elastix è una piattaforma per la telefonia molto nota e apprezzata. Essere selezionati quale motore della prossima versione di Elastix è un riconoscimento importante della qualità del nostro PBX e conferma la bontà del duro lavoro svolto dal nostro team di sviluppatori.”

Nick Galea - CEO, 3CX

Nick Galea – CEO, 3CX

Elastix 5

Elastix 5, di recente lanciato nella versione beta, assicura agli utenti Elastix la fruibilità dei seguenti perfezionamenti:

  • Disponibile gratuitamente come Linux ISO
  • Basata sull’ultima versione di Debian (Jessie)
  • Include 3CX Free PBX edition
  • Certificati SSL e hosting DNS gratuiti
  • Videoconferenze via WebRTC incluse – gratuitamente e senza necessità di plugin
  • Configurazione automatica dei più comuni telefoni IP – sia da remoto sia in locale
  • Provisioning automatico degli operatori SIP più diffusi sul mercato
  • Supporta gateway VoIP di Patton, Beronet e Welltech
  • Include softphone nativi per Android e iOS
  • Unified Communications di fabbrica – Messaggi e fax inviati alla casella di posta elettronica, Chat, stato presenze
  • Client per Mac e Windows
  • Semplice installazione, gestione e upgrade
  • Failover automatico, backup & ripristino
  • Configurazione protetta di fabbrica con meccanismi di difesa del traffico SIP contro attacchi di hacking.

La versione beta di Elastix 5 può essere scaricata qui. Un codice licenza gratuito a vita per fino ad otto chiamate simultanee è reperibile qui.

Il supporto di 3CX

La filiale sudamericana di 3CX si occuperà delle attività commerciali a corredo di Elastix tra cui assistenza tecnica e commercializzazione di Elastix 5. Assistenza e corsi per le versioni più datate di Elastix saranno invece ancora erogati da Megatelcon / Palosanto. I rivenditori Elastix possono registrarsi qui come rivenditori 3CX e beneficiare di traning gratuiti, licenze NFR e assistenza.

Continua a leggere

3CX Corporate Sponsor della Fondazione OpenStack


3cx-logo-high-resolution-1024x372Il leader delle Unified Communications integrerà OpenStack in un PBX cloud-based ad hoc

LONDRA, GB e AUSTIN, TX 3CX, produttore del noto sistema per le Unified Communications di nuova generazione basato su software 3CX Phone System, ha annunciato il proprio ingresso nella Fondazione no-profit OpenStack® quale sponsor corporate. 3CX si unisce ad un gruppo selezionato di leader tecnologici che condividono la missione della Fondazione, ossia proteggere, rafforzare e promuovere OpenStack, il sistema operativo open source per il cloud.

Come parte del suo impegno verso OpenStack, 3CX integrerà OpenStack nel suo centralino. Copenstack_logo-700x203iò consentirà alle aziende di avere il proprio centralino dedicato nel cloud, senza alcun impatto lato gestione. In ambienti multitenant, ogni istanza della soluzione 3CX nel cloud sarà separata dalle altre, assicurando alle aziende il completo controllo dei propri dati e delle proprie impostazioni.

Attraverso il suo coinvolgimento con OpenStack, 3CX mette in grado un ampio numero di fornitori di servizi virtuali in hosting di offrire le Unified Communications ai propri clienti. Trattandosi di una piattforma open source matura, i futuri partner tra i provider di servizi hosting di 3CX beneficeranno di una rapida installazione e di ampi margini.

Nick Galea - CEO, 3CX

Nick Galea – CEO, 3CX

Nick Galea, CEO di 3CX afferma:

“3CX vede un grande potenziale nella comunitá OpenStack: il nostro intento è quello di consentire alle aziende di trarre da OpenStack il maggior vantaggio possibile, offrendo loro un modo semplice, scalabile ed economico di gestire la pripria infrastruttura di telefonia hosted.”

Danny Carreno, Responsabile dell’ecosistema di OpenStack afferma:

“Siamo lietissimi di dare il benvenuto a 3CX nella comunità OpenStack quale corporate sponsor della Fondazione OpenStack. 3CX é uno dei pochissimi sponsor attualmente attivi nel settore delle Unified Communications, siamo quindi entusiasti della collaborazione e del contributo di 3CX ai progressi della comunità. La collaborazione degli ingegneri di 3CX aiuterà la nostra comunità di sviluppatori globale a portare avanti gli standard aperti di archiviazione OpenStack in ambito enterprise.”

L’obiettivo della Fondazione OpenStack é di incrementare la portata dei cloud pubblici e privati basati su OpenStack, supportando i produttori di tecnologia interessati alla piattaforma e assistendo gli sviluppatori nella produzione del miglior software per il cloud. Attualmente il progetto consta di oltre 20 milioni di linee di codice. 630 aziende supportano il progetto OpenStack e la Fondazione OpenStack conta circa 63 mila persone coinvolte attivamente nella community.

Continua a leggere

Snom Technology entra nel Gruppo VTech


snom_logoIl leader mondiale dei telefoni cordless acquisisce lo specialista tedesco del VoIP

Berlino – Hong Kong | Snom Technology AG, azienda berlinese leader a livello mondiale nella produzione di  telefoni Voice over IP (VoIP) avanzati per le aziende (www.snom.com), entrerà a far parte del Gruppo VTech (www.vtech.com). Con sede a Hong Kong, il Gruppo VTech opera a livello internazionale ed è uno dei maggiori produttori al mondo di telefoni cordless, nonché leader mondiale nel settore dei prodotti di e-learning. Entrambe le realtà auspicano chiare sinergie di respiro globale, non da ultimo in ambito commerciale e in termini di sviluppo del prodotto.

Maggiore presenza sui mercati mondiali grazie all’impegno con VTech

images“Siamo veramente lieti di avere, con Vtech, un proprietario della nostra azienda solido, internazionale e di grande successo “, così il CEO di Snom Gernot Sagl ha commentato l’impegno assunto con VTech.

“In qualità di maggior produttore di telefoni cordless al mondo e grazie alla sua profonda competenza tecnologica e alla forte presenza commerciale internazionale VTech ci offrirà un supporto decisivo nello sviluppo e nella commercializzazione di telefoni VoIP di elevatissima qualità, a tutto vantaggio dei nostri clienti, su scala globale”.

Incremento delle attività di Snom in Asia e Nord America

André Deloch, Presidente del Board di Snom, ha commentato l’acquisizione dell’azienda da parte di Vtech come segue: “La combinazione dei punti di forza di VTech e Snom favorirà il rafforzamento della posizione di mercato ed il consolidamento della leadership tecnologica di entrambe le aziende. Per le attività di Snom, la presenza di VTech avrà risvolti positivi ed immediati, soprattutto nella regione Asia/Pacifico e nel Nord America”.

Nuove sinergie per sviluppo e vendite

“Il VoIP è il futuro della comunicazione aziendale e il settore si sta già muovendo verso infrastrutture per le Unified Communications basate sul cloud”, così H. Tong, presidente di VTech Telecommunications Ltd., ha commentato l’investimento.

“In qualità di pioniere in questo campo, da molteplici anni Snom sviluppa con estremo successo nuove e moderne soluzioni basate sulle tecnologie IP che riescono a soddisfare pienamente le esigenze delle aziende a livello mondiale. L’acquisizione sarà foriera di sinergie decisive tra Snom e VTech in termini di sviluppo di hardware e software, miglioramento dell’efficienza operativa e di sfruttamento di canali commerciali più ampi per i telefoni VoIP”.

La transazione sarà soggetta all’approvazione da parte delle rispettive autorità di regolamentazione competenti.

Chi è VTech

VTech è il principale fornitore al mondo di prodotti elettronici di apprendimento per bambini, dall’infanzia fino all’età scolare, nonché il più grande produttore al mondo di telefoni cordless. L’azienda offre altresì servizi di produzione Contract di alta qualità.

Con sede a Hong Kong e innovativi impianti di produzione in Cina, VTech opera attualmente in undici paesi e regioni del mondo. Il Gruppo VTech conta circa 27.000 dipendenti, dei quali 1.500 sono specialisti impiegati in centri di ricerca e sviluppo negli Stati Uniti, in Canada, in Germania, a Hong Kong e in Cina.

L’azienda è stata fondata nel 1976 e, con i suoi sofisticati ed innovativi prodotti, è un pioniere nel campo dei giocattoli elettronici di apprendimento, che divertono e al tempo stesso incoraggiano ad imparare i bambini in tutto il mondo. VTech può contare su decenni di storia di successo ed offre una vasta gamma di prodotti di telecomunicazione che offrono ai clienti le più moderne tecnologia incorniciate da design accattivanti. VTech è anche uno dei principali fornitori al mondo di servizi di produzione elettronica, offrendo ai propri clienti soluzioni chiavi in mano in numerosissimi ambiti.

L’obiettivo di VTech è sviluppare, produrre ed offrire prodotti innovativi e di alta qualità che riducano al minimo l’impatto sull’ambiente e, allo stesso tempo, creino un reale valore sostenibile per i propri stakeholder e per la società nel suo complesso.

Per maggiori informazioni, visitare www.vtech.com.

Chi è Snom

Fondata nel 1996, Snom è una multinazionale tedesca con sede a Berlino, Germania, e rappresenta il primo marchio leader nel mondo dei telefoni VoIP professionali per le aziende. Snom conta filiali totalmente proprie negli Stati Uniti e a Taiwan, e uffici secondari in Italia, nel Regno Unito e in Francia.

L’ingegnerizzazione tedesca firmata Snom è rinomata in tutto il mondo ed è garanzia di robustezza, elevata qualità e ricchezza di funzioni per i suoi telefoni business. Tutti i dispositivi della casa Snom sono universalmente compatibili con le principali piattaforme PBX che operano secondo lo standard SIP I prodotti Snom vengono commercializzati dai suoi distributori a una rete di oltre 25.000 rivenditori a valore aggiunto in tutto il mondo.

Per maggiori informazioni, visitare www.snom.com.

 

La soluzione 3CX é il motore di PBX in a Flash 5


3cx-logo-high-resolution-1024x372PBX in a Flash ha scelto la piattaforma 3CX per Linux come base della nuova versione del suo popolare centralino VoIP.

Londra, GB – 3CX, produttore del noto sistema software-based di nuova generazione e completo per le Unified Communications 3CX Phone System annuncia che PBX in a Flash ha selezionato la piattaforma 3CX quale motore della nuova versione 5 del suo popolare centralino IP.

pbxinaflash-300x197PBX in a Flash é una soluzione VoIP che consente agli utenti e alle aziende di installare e configurare in modo semplice un centralino IP completo. La piattaforma é impiegata presso decine di migliaia di utenti e aziende in tutto il mondo e gode del supporto di un’ampia comunità fidelizzata tramite i propri forum. La precedente versione di PBX in a Flash integrava il centralino Asterisk / FreePBX, ma la nuova release 5 lo vede sostituito con la nuovissima versione per Linux della soluzione 3CX. Debian 8 é la distribuzione Linux più avanzata e trova impiego sui migliori server.

Nick Galea - CEO, 3CX

Nick Galea – CEO, 3CX

Nick Galea, CEO di 3CX afferma:

Siamo estremamente onorati di vedere la nostra soluzione integrata in PBX in a Flash 5, un centralino che si è guadagnato notorietà e rispetto sul mercato. Ottenere un tale endorsement per la versione Linux della nostra soluzione è una grande vittoria per 3CX.”

Ward Mundy, uno degli sviluppatori originari di PBX in a Flash, afferma:

A fronte dei recenti sviluppi nel marketing di FreePBX ci siamo trovati di fronte ad un bivio per la scelta del servizio core da impiegare nella nuova versione di PBX in a Flash. 3CX per Linux é una soluzione per le Unified Communications seconda a nessuno. Semplice da installare, non necessita di particolare manutenzione e assicura la massima sicurezza di fabbrica. Il sistema di licenze chiarissimo e la versione gratuita ne fanno il motore perfetto per PBX in a Flash e per i suoi utenti. Il team di sviluppo di PBX in a Flash ha scelto all’unanimità 3CX come la migliore piattaforma su cui basare la nuova release del prodotto PIAF5.”

Disponibilità:
PBX in a Flash 5 é disponibile da subito e può essere scaricato qui

A proposito di 3CX (www.3cx.it)
3CX sviluppa un centralino telefonico IP software e open standard in grado di rinnovare le telecomunicazioni e di rimpiazzare i centralini proprietari. 3CX taglia i costi telefonici ed aumenta la produttività e la mobilità aziendale. Le soluzioni 3CX sono commerciate esclusivamente attraverso il canale.
Grazie alla webconference integrata su base WebRTC, ai client per Mac e Windows ed alle app per Android, iOS e Windows phone, 3CX offre alle aziende una completa soluzione di Unified Communications subito pronta da usare.

50,000 clienti nel mondo hanno scelto 3CX, compresi, McDonalds, Hugo Boss, Ramada Plaza Antwerp, Harley Davidson, Wilson Sporting Goods e Pepsi. Presente nel mondo, 3CX ha uffici in U.S.A., Inghilterra, Germania, Hong Kong, Italia, Sud Africa, Russia e Australia. Scopri di più su 3CX su Facebook, Twitter e Google+.

G DATA e TeamDrive annunciano partnership strategica


Logo-Claim-2015-3c-highresI partner del Microsoft Cloud Germany siglano un accordo di collaborazione.

Bochum/Hamburg – Lo specialista tedesco della sicurezza IT G DATA Software AG e la TeamDrive GmbH hanno siglato una partnership che prevede attività di ampio respiro nel settore della sicurezza dei dati e della protezione antivirus. Entrambe le aziende offriranno i propri servizi attraverso il Microsoft Cloud Germany. La nuova partnership ha come obiettivo l’acquisizione congiunta di clienti business, partner e utenti privati per e con il Microsoft Cloud in Germany. Oltre a sviluppare insieme il mercato, le aziende intendono collaborare anche a livello tecnologico. TeamDrive e G DATA hanno condiviso prime informazioni sulla propria collaborazione in occasione dellla Conferenza Mondiale dei Partner Microsoft a Toronto condotta dall’11 al 14 luglio scorso.

Andreas Lüning, CTO G DATA AG

Andreas Lüning, CTO G DATA AG

Protezione dei dati, sicurezza e compliance assumono un ruolo sempre più critico nell’era della progressiva digitalizzazione di ogni ambito della vita privata e professionale degli utenti. “Oltre alla protezione contro gli attacchi basati su malware, fare copie di sicurezza dei propri dati è estremamente importante” afferma Andreas Lüning, CTO di G DATA Software AG. “Con Microsoft Cloud Germany possiamo offrire ai nostri clienti una soluzione cloud corrispondente alle normative più restrittive in termini di riservatezza dei dati, che assicuri anche la massima sicurezza per il back-up”. Come primo passo nella partnership è prevista l’integrazione del software TeamDrive Sync & Share basato su Microsoft Azure nelle soluzioni G DATA per utenti privati. Previste attività congiunte anche in ambito business.

Cifratura end-to-end e protezione antivirus indispensabili

TeamDrive-Logo_75854w1024h248Una solida cifratura punto-punto rappresenta il cuore della sicurezza firmata TeamDrive. Il processo di cifratura e le tecnologie impiegate da TeamDrive assicurano protezione contro gli accessi indesiderati al traffico dati da parte di terzi. “Ciò implica che la soluzione TeamDrive può essere utilizzata anche in ambiti particolarmente sensibili come il settore sanitario o legale, specie quando si tratta di gestire i dati di pazienti o clienti”, spiega Volker Oboda, CEO della TeamDrive Systems GmbH. “Insieme alle soluzioni G DATA, gli utenti beneficiano di un significativo incremento della sicurezza sui client come durante il trasferimento dati.”

Microsoft Cloud Germany: Archiviazione sicura dei dati nel cloud tedesco con un gestore fiduciario tedesco

In futuro Microsoft erogherà i propri servizi Azure, Office 365 e Dynamics CRM Online attraverso due nuovi datacenter collocati a Magdeburgo e a Francoforte sul Meno, in Germania. L’accesso ai dati che i clienti archiviano in questi due centri di calcolo sarà sotto il controllo della filiale di Deutsche Telekom T-Systems, azienda tedesca indipendente che agirà quale gestore fiduciario dei dati. La disponibilità dei servizi Microsoft é stata annunciata per la seconda metà del 2016. I servizi saranno disponibili per tutti i clienti tedeschi, europei o con sede nell’area EFTA.
Continua a leggere