Stormshield e Oodrive siglano partnership per rendere più sicura la condivisione di dati sul cloud


Stormshield – fornitore europeo leader di servizi per la tutela dei dati – e Oodrive – fornitore europeo leader di soluzioni per la gestione di dati sensibili – uniscono le proprie competenze palesando il proprio impegno verso la sicurezza del cloud.

Oggi il cloud è un requisito essenziale della trasformazione digitale delle aziende. Il 90 % delle organizzazioni se ne avvale per accedere remotamente ad applicazioni e a dati aziendali, oltre che per migliorare il modo in cui collabora con il proprio ecosistema. Tuttavia (secondo uno studio NetWrix) il 65% delle imprese non ha ancora compreso come proteggere adeguatamente i propri dati nel cloud. Stormshield e Oodrive hanno quindi siglato una partnership con l’intento di fornire alle aziende la possibilità di migrare al cloud con serenità e di poter collaborare con fiducia.

Una partnership tecnologica per la sicurezza dello scambio digitale di informazioni

In concreto, la missione principale di Oodrive è erogare servizi di gestione dei dati sensibili, attraverso una infrastruttura dislocata in Francia, Europa, Brasile e Cina, la cui sicurezza è regolarmente sottoposta a revisione e certificata. Uno dei progetti in cui il gruppo è coinvolto – fianco a fianco di ANSSI (l’agenzia di Stato francese per la cybersecurity) – è un’iniziativa pilota ( “SecNumCloud”) volta a creare paradigmi di riferimento nella formulazione di requisiti quadro per la sicurezza nel cloud. Con la propria soluzione Stormshield Data Security for Cloud & Mobility, Stormshield assicura invece una cifratura punto-punto dei dati nel cloud.

L’integrazione tra la soluzione Stormshield Data Security for Cloud & Mobility e PostFiles, lo strumento di condivisione online firmato Oodrive, dà luogo ad una soluzione per la collaborazione sicura di nuova generazione. Le organizzazioni che se ne avvarranno, saranno in grado di collaborare in modo più efficiente. Adottando tale servizio non dovranno più scendere a compromessi in termini di tutela dei dati e della riservatezza dei propri asset informatici. La soluzione assicura altresì la conformità alle normative francesi ed europee, nello specifico i clienti beneficiano della piena aderenza al nuovo GDPR.

“Questa alleanza tra Stormshield e Oodrive ci consente di favorire la graduale migrazione dei nostri clienti verso il cloud, fornendo loro la certezza che possono fare affidamento su un’infrastruttura e su servizi altamente sicuri: le aziende particolarmente sensibili o i cui servizi sono considerati di vitale importanza, possono avviare la propria trasformazione digitale nelle migliori condizioni possibili”, confermano Matthieu Bonenfant, CMO di Stormshield e Stanislas de Rémur, CEO di Oodrive.

Questa partnership industriale ha già assicurato a Oodrive and Stormshield l’acquisizione di primi contratti con organizzazioni attive nel settore della difesa.

Continua a leggere

Panda Security e Stormshield siglano un’alleanza tecnologia europea contro le minacce informatiche


  • Due aziende leader nel settore della sicurezza informatica sottoscrivono un’alleanza tecnologica europea che assicurerà ai rispettivi clienti una protezione completa e globale contro il cybercrime.
  • L’accordo offre agli utenti il meglio delle soluzioni Stormshield e Panda Security per proteggere workstation e infrastrutture IT.
  • Fornisce tutti gli strumenti di gestione della sicurezza necessari per proteggere le aziende contro la violazione dei dati che cagionano in media danni per 3,7 milioni di euro.

Secondo un recente studio (1), le violazioni dei dati sono aumentate del 29% dal 2013 e in media cagionano danni per 3,7 milioni di euro alle imprese.

Panda Security, multinazionale spagnola leader in soluzioni di sicurezza endpoint, e Stormshield, azienda francese leader nella protezione delle reti aziendali, annunciano di aver siglato un’alleanza strategica europea che unisce le rispettive competenze a garanzia di una protezione ancora più efficiente delle infrastrutture e degli ambienti IT delle aziende, al fine di fornire loro un aiuto concreto nel percorso verso la trasformazione digitale. Attraverso questa alleanza strategica, i clienti avranno accesso a soluzioni uniche, progettate per rilevare e contrastare le minacce note e non note ai danni di reti, workstation e server. L’offerta congiunta darà ai clienti una visibilità completa e unificata delle minacce.

Una soluzione di sicurezza innovativa

Oltre a fornire ai clienti una soluzione unificata ed europea al 100%, che integra il meglio delle tecnologie per la sicurezza di perimetro e endpoint, questa collaborazione permetterà ai due partner di condividere esperienze e competenze in merito alle differenti minacce, al fine di aumentare significativamente il livello di protezione dei propri clienti. Nello specifico Stormshield condividerà la propria esperienza nella tutela di reti industriali e tecnologie operative. Più in generale, Panda Security e Stormshield collaboreranno a stretto contatto per fornire una protezione efficace contro minacce note e sconosciute. Questa collaborazione unica in Europa è indice del ruolo centrale che le due società informatiche europee intendono svolgere nel mercato della cybersecurity e in particolare nel campo della protezione dell’infrastruttura digitale.

Juan Santamaria, Direttore Generale di Panda Security commenta: “I firewall di nuova generazione e le funzionalità UTM perno delle soluzioni Stormshield Network Security proteggono efficacemente le reti dei nostri clienti, assicurando loro il miglior rapporto prezzo / prestazioni sul mercato. Queste soluzioni offrono una risposta completa e quanto mai necessaria all’esigenza di tutelare infrastrutture tradizionali, industriali e cloud “. Matthieu Bonenfant, Direttore Marketing di Stormshield, dichiara: “Panda Security gode di un posizionamento unico sul mercato della protezione delle workstation e delle soluzioni avanzate per la sicurezza informatica. Con Adaptive Defense, tutti i nostri clienti, indipendentemente dalla loro dimensione, beneficeranno di una sicurezza next-gen, facile da implementare e gestire. Questa soluzione si combina perfettamente con l’offerta Stormshield Endpoint Security dedicata principalmente a ambienti operativi sensibili e industriali. Siamo lieti di questa nuova alleanza e di come essa sottolinei il nostro impegno nel proporre una soluzione europea su larga scala per la sicurezza end-to-end delle infrastrutture dei nostri clienti”.

(1) 2016 Ponemon Institute Cost of a Data Breach Study

Continua a leggere

Stormshield e Schneider Electric: Storia di una partnership industriale e commerciale di successo


Nel 2015 Stormshield, uno dei leader europei nel mercato della sicurezza informatica, e Schneider Electric, specialista globale nella gestione dell’energia e nell’automazione, decisero di condividere le proprie competenze con l’intento di sensibilizzare e incrementare la consapevolezza su questioni di cybersecurity tra le realtà industriali, fornendo loro un aiuto concreto ai fini dell’adozione di misure adeguate alla salvaguardia dei propri sistemi IT e OT. Stormshied e Schneider Electric assicurano oggi controllo e gestione del flusso di dati di tre dei maggiori gruppi industriali.

Parigi, 20 giugno 2017 – L’interazione tra tecnologie dell’informazione (IT) tecnologie operative (OT) rappresenta una fonte di nuove opportunità e nuove sfide per il settore industriale. Con catene di approvvigionamento sempre più automatizzate e robotizzate, le fabbriche sono sempre più interconnesse. Questa imprescindibile apertura a flussi di dati esterni comporta inevitabilmente nuovi rischi.

Da oltre due anni, Stormshield e Schneider Electric sono impegnate in uno sforzo congiunto per rispondere a tali minacce alla sicurezza industriale. La complementarità delle rispettive aree di competenza – quella di Stormshield nella protezione di reti, server e workstation, e quella di Schneider Electric in ambito OT – ha permesso loro di sviluppare un prodotto adatto a qualsivoglia infrastruttura industriale.

 “Schneider Electric ci ha aiutato ad acquisire conoscenze e competenze in ambito industriale. Dal connubio della rispettiva esperienza è nato un prodotto di cybersecurity unico nel settore industriale. Una soluzione che offre alle realtà industriali protezione completa e proattiva per un accesso sereno all’era dell’industria 4.0”, spiega Pierre Calais, Direttore Generale di Stormshield.

Frutto della partnership con Schneider Electric, lo Stormshield Sni40 è un firewall industriale “hardenizzato”, adattato in tutti gli aspetti alle esigenze di sicurezza dei sistemi IT e OT.

Schneider Electric ha permesso a Stormshield di meglio comprendere i protocolli industriali, il settore e i suoi limiti, e di valutare le prestazioni generali del dispositivo calato in ambito industriale.  Dal canto suo Stormshield ha assicurato a Schneider Electric una maggior comprensione delle problematiche inerenti la sicurezza di reti e workstation.

Rinomata in ambito industriale, Schneider Electric ha anche avuto modo di presentare le soluzioni Stormshield alla propria clientela. Grazie a questa iniziativa, le soluzioni Stormshield sono attualmente impiegate presso tre grandi aziende che operano nel settore della trasformazione alimentare (caseifici), dei trasporti (aereoporti) e della generazione di energia elettrica.

La collaborazione con Stormshield è stata una tappa importante nel nostro percorso di sviluppo sul mercato della cybersecurity. Grazie a questa partnership siamo diventati una società di integrazione leader che opera in conformità con gli standard ANSSI per la messa in sicurezza degli impianti industriali. La nostra partnership incarna il principio del trasferimento di competenze e questi primi successi commerciali rafforzano la nostra fiducia nel potenziale di un settore industriale in costante maturazione”, afferma Yann Bourjault, Direttore della Cybersecurity di Schneider Electric France.

Continua a leggere

Sennheiser annuncia la compatibilità dei propri prodotti e la partnership con 3CX


Ballerup, DK e Londra, UK – Sennheiser, leader nella produzione di cuffie e altoparlanti di fascia alta, è lieta di annunciare la compatibilità dei prodotti e la propria partnership con 3CX, produttore di soluzioni UC software-based di nuova generazione.

Il portafoglio di prodotti UC di Sennheiser è ora completamente compatibile con il sistema telefonico di 3CX. Inoltre, con il rilascio della versione 15.5 della soluzione 3CX, la gamma di prodotti UC di Sennheiser assicura la fruibilità delle funzionalità avanzate integrate nella nuova release di 3CX. I due produttori hanno condotto test congiunti di ampia portata per verificare l’interoperabilità tra le soluzioni Sennheiser e 3CX, garantita con tutti i tipi di licenza della piattaforma UC di 3CX Phone System.

Andreas Bach, presidente di Sennheiser Communications A/S, ha dichiarato:” Siamo lieti di iniziare la nostra collaborazione con 3CX. L’interoperabilità consente di impiegare senza problemi cuffie Sennheiser UC con i soft client 3CX, assicurando ai nostri comuni clienti un’esperienza utente e e una qualità audio d’eccellenza”.

Nick Galea, CEO di 3CX afferma: ”Siamo lieti che Sennheiser sia partner tecnologico di 3CX. I prodotti Sennheiser sono rinomati per la qualità audio di livello superiore. Grazie alle cuffie Sennheiser UC, i clienti 3CX beneficieranno appieno dei vantaggi della nostra soluzione per le Unified Communications.”

Continua a leggere

Stormshield aderisce al Dropbox Partner Network


Stormshield, la soluzione di crittografia ottimizzata per cloud, ha annunciato oggi di aver aderito al Dropbox Partner Network, attraverso cui gli utenti beneficiano di soluzioni tecnologiche selezionate e collaudate. Grazie alle numerose e importanti integrazioni di sicurezza, Dropbox Partner Network assicura maggiore visibilità, interoperabilità e controllo sulle modalità di accesso e condivisione delle informazioni aziendali.

Parigi – La società europea di sicurezza IT Stormshield ha annunciato l’integrazione con Dropbox conseguente alla propria adesione al Dropbox Partner Network, un programma che riunisce partner e servizi selezionati che supportano i clienti Dropbox Business consentendo loro di sfruttare al meglio il proprio spazio di archiviazione su cloud e semplificare la collaborazione tra team. Con Dropbox Business, gli utenti possono condividere file e collaborare ovunque, in qualsiasi momento, avvalendosi di centinaia di soluzioni esistenti fornite da terze parti, come appunto Stormshield per la cifratura dei dati condivisi.

Stormshield Data Security

Grazie alle funzionalità di crittografia a prova di neofita che caratterizzano la soluzione Stormshield, gli oltre 200.000 clienti Dropbox Business traggono ora vantaggio dal connubio tra una delle migliori piattaforme per la collaborazione e una soluzione per la protezione dei dati affidabile che agevola la trasformazione digitale.

Inoltre, i clienti che si avvalgono Stormshield possono utilizzare le chiavi di crittografia per accedere e decriptare i propri file su Dropbox, indipendentemente dal dispositivo utilizzato. Separare lo spazio di archiviazione fisica dei dati e l’accesso crittografato ai file consentirà alle aziende di adottare più rapidamente i servizi cloud proteggendo e gestendo al meglio l’accesso ai dati aziendali.

Pierre Calais, CEO, Stormshield

“Siamo lieti di annunciare che Stormshield è entrato a far parte del Dropbox Partner Network. Ciò permetterà ai clienti in tutto il mondo di trarre vantaggio dalla tecnologia Dropbox Business e dalla sicurezza dei dati firmata Stormshield”, dichiara Pierre Calais, CEO di Stormshield.

“La missione di Dropbox è semplificare la collaborazione tra i team. Siamo entusiasti di avere Stormshield nel Dropbox Partner Network e di integrare le loro soluzioni di cifratura e protezione dati affidabile in Dropbox Business” commenta Billy Blau, Head of Technology Partnerships di Dropbox.

Continua a leggere

Il 2016 di 3CX foriero di rosee prospettive per il 2017


3cx_logo472x172

Tutto in positivo il 2016 di 3CX, che vede l’azienda chiudere l’anno positivamente, raggiungendo tutti gli obiettivi che si era prefissata in termini di crescita organica e fatturati.

Modena – Una delle più importanti innovazioni apportate nel 2016 da 3CX alla propria soluzione di Unified Communications è la possibilità di avvalersene in tutta semplicità sia tramite installazione presso i clienti, sia nel cloud. In concomitanza con questa variazione, il noto produttore di software per le comunicazioni ha reso la propria piattaforma fruibile sia in ambiente Windows sia Linux, soluzione per la quale, entro gennaio 2017 sarà disponibile un nuovo Release Candidate. L’altra importante novità introdotta nel 2016 è che il 3CX Phone System può essere implementato sia su mini PC, sia su un server (virtuale o fisico) sia attraverso server cloud come Amazon.

Il cloud

Nick Galea, CEO di 3CX, commenta queste innovazioni sottolineando che in questo modo le aziende beneficiano dell’applicazione nei più diversi ambienti e nelle più diverse configurazioni. Per quanto riguarda l’uso tramite cloud, l’implementazione è semplice, e libera le aziende da un’eventuale dipendenza da provider di servizi VoIP multitenant erogati in cloud. “Lo svantaggio di questa tipologia di operatori è che spesso gli utenti perdono il controllo dei propri dati, inoltre il canone mensile per traffico e hosting, a seconda dell’uso, rischia di diventare abbastanza salato”. Con la soluzione 3CX, è possibile lavorare quanto si desidera nel cloud, una facoltà che si rivela particolarmente conveniente se l’azienda conta numerosi collaboratori che operano da remoto e se non si desiderano grandi server nella propria azienda. Inoltre il cliente può mantenere il pieno controllo sulla propria implementazione Windows o Linux. Ciò è possibile con la nuova versione 15 del 3CX Phone System disponibile dalla scorsa estate. “Le reazioni dei nostri clienti sono state molto positive”, conclude Galea.

cloud-pbx

 

WebMeeting

Un’altra bella innovazione di quest’anno è l’integrazione nativa del sistema per le videoconferenze clientless nella piattaforma di 3CX: “WebMeeting ha riscosso un grande successo” conferma Galea. Le statistiche degli ultimi 12 mesi mostrano un tasso di incremento del 500% del numero di utenti di questo servizio 3CX: se ne avvale la quasi totalità dei clienti dell’azienda. Per propria natura la telefonia è la chiave di volta delle attività di 3CX ma il produttore ritiene che un’ampia parte del business derivi proprio da questa integrazione. “Prima si impiegavano sistemi differenti per le conferenze web, a volte persino hardware ad hoc, e tale servizio era fruibile ad un canone mensile. Causa la carente intuitività dello strumento gli utenti però ne facevano uso di rado”, spiega Galea. Con la versione 15 del 3CX Phone System, la funzionalità è integrata nella piattaforma di telefonia e chiunque può avvalersene. Ogni utente 3CX può infatti avviare una conferenza video con un click senza incorrere in ulteriori costi o dover accedere ad altri account e, fatto apprezzabile, gli altri interlocutori della videoconferenza non devono installare alcun software o plugin per parteciparvi.

3CX ritiene che la grande crescita delle conferenze video continuerà anche nel 2017, aumentando persino il passo rispetto agli anni precedenti. Saranno sempre più numerose le aziende che vorranno fruire di tale funzione integrata nelle proprie piattaforme per le Unified Communications: un servizio già offerto da 3CX con un centralino, il 3CX Phone System, che già ora rappresenta il futuro delle comunicazioni.

Partnership strategiche

Guardando all’azienda nella sua globalità, nel solo ultimo anno 3CX ha registrato una crescita superiore al 50% e si aspetta un incremento del volume d’affari ancor più rapido nel 2017. La società ha comunicato di recente di aver siglato due partnership strategiche con aziende i cui ecosistemi cumulati totalizzano oltre 100.000 imprese, che attualmente stanno migrando ai sistemi 3CX. “La crescita organica dell’azienda è stata esplosiva, ma ora, grazie a queste nuove partnership, 3CX raddoppierà la propria quota di mercato su scala globale”, commenta Galea.

La crescita è una conseguenza logica se si considera il modo in cui 3CX sta estendendo la propria presenza sul mercato. Un esempio è l’apertura di uffici a Tampa, Florida, in Sud America e in Sud Africa. Quest’ultimo in particolare sarà il trampolino di lancio per l’espansione nel resto del continente, che presenta ancora molte infrastrutture datate, e vede 3CX offrire un contributo concreto alle imprese che desiderano innovare.”

3cx_loris_saretta_new

Loris Saretta, Sales Manager Italy & Malta, 3CX

Il 2017 di 3CX in Italia

Oltre ad incrementare notevolmente il numero di partner certificati e aziende utenti della soluzione per le Unified Communications di 3CX sul territorio nazionale nel corso dell’intero 2016, nell’ultimo trimestre dell’anno 3CX Italia ha cominciato a sviluppare partnership con i più grossi carrier telefonici italiani. Il 2017 sarà quindi l’anno in cui tali partner strategici formalizzeranno la proposta commerciale della soluzione 3CX verso i rispettivi clienti business. “Ciò contribuirà ad un considerevole aumento delle aziende italiane che si avvarranno di una piattaforma completa per le Unified Communications, quella firmata 3CX, in grado di soddisfare senza dubbio le loro esigenze in termini di comunicazione aziendale”, conferma Loris Saretta, Sales Manager Italy & Malta di 3CX.

*.*

Continua a leggere

Elastix 5 sceglie 3CX per la propria piattaforma telefonica


3cx-logo-high-resolution-1024x372Palosanto, produttore di Elastix, il noto PBX distribuito e 3CX, produttore leader di soluzioni di unified communications software-based, annunciano oggi che il sistema telefonico alla base della piattaforma Elastix 5 sarà il centralino firmato 3CX. Elastix annovera oltre 100.000 installazioni su scala globale e decine di migliaia di download al mese.


catturaEdgar Landivar, CEO di Palosanto afferma
:

“Già da tempo stavamo valutando una sostituzione del sistema alla base della nostra piattaforma per la telefonia. Il centralino 3CX è intuitivo, basato su standard aperti e versatile. Con il recente lancio della versione per Linux e a fronte dell’esistenza di una edizione gratuita della soluzione, 3CX è la scelta ideale per Elastix. Il modulo per videoconferenze integrato nel centralino 3CX e basato su tecnologia WebRTC è stupefacente. Credo che gli utenti Elastix beneficeranno notevolmente dalla nostra decisione”.

Nick Galea, CEO di 3CX afferma:

“Siamo onorati che 3CX sia il cuore della soluzione Elastix 5. Elastix è una piattaforma per la telefonia molto nota e apprezzata. Essere selezionati quale motore della prossima versione di Elastix è un riconoscimento importante della qualità del nostro PBX e conferma la bontà del duro lavoro svolto dal nostro team di sviluppatori.”

Nick Galea - CEO, 3CX

Nick Galea – CEO, 3CX

Elastix 5

Elastix 5, di recente lanciato nella versione beta, assicura agli utenti Elastix la fruibilità dei seguenti perfezionamenti:

  • Disponibile gratuitamente come Linux ISO
  • Basata sull’ultima versione di Debian (Jessie)
  • Include 3CX Free PBX edition
  • Certificati SSL e hosting DNS gratuiti
  • Videoconferenze via WebRTC incluse – gratuitamente e senza necessità di plugin
  • Configurazione automatica dei più comuni telefoni IP – sia da remoto sia in locale
  • Provisioning automatico degli operatori SIP più diffusi sul mercato
  • Supporta gateway VoIP di Patton, Beronet e Welltech
  • Include softphone nativi per Android e iOS
  • Unified Communications di fabbrica – Messaggi e fax inviati alla casella di posta elettronica, Chat, stato presenze
  • Client per Mac e Windows
  • Semplice installazione, gestione e upgrade
  • Failover automatico, backup & ripristino
  • Configurazione protetta di fabbrica con meccanismi di difesa del traffico SIP contro attacchi di hacking.

La versione beta di Elastix 5 può essere scaricata qui. Un codice licenza gratuito a vita per fino ad otto chiamate simultanee è reperibile qui.

Il supporto di 3CX

La filiale sudamericana di 3CX si occuperà delle attività commerciali a corredo di Elastix tra cui assistenza tecnica e commercializzazione di Elastix 5. Assistenza e corsi per le versioni più datate di Elastix saranno invece ancora erogati da Megatelcon / Palosanto. I rivenditori Elastix possono registrarsi qui come rivenditori 3CX e beneficiare di traning gratuiti, licenze NFR e assistenza.

Continua a leggere