FRITZ!OS 6.21 potenzia il FRITZ!Box LTE


  • Nuovo FRITZ!OS 6.21 per FRITZ!Box LTElogoavm
  • Novità: tariffe LTE con autenticazione PPP ora utilizzabili con FRITZ!Box LTE
  • Novità: il FRITZ!Box LTE ora supporta il roaming
  • Connessioni LTE più stabili e decisamente più veloci anche con condizioni di ricezione sfavorevoli
  • Il FRITZ!Box è ora compatibile con tutte le reti LTE

Berlino | Con il nuovo software FRITZ!OS 6.21 per i modelli LTE del FRITZ!Box, AVM offre ancora più vantaggi per la fruizione della connettività LTE attraverso apparecchi stazionari. Con il FRITZ!Box 6840 LTE, AVM offre un potente dispositivo dotato di eccezionali funzionalità per Internet, telefonia e rete domestica via LTE. Soprattutto nelle zone a bassa densità abitativa, dove le infrastrutture DSL sono spesso inadeguate, i prodotti LTE si sono rivelati uno strumento affidabile per fruire della connettività a banda larga. Tra le caratteristiche del nuovo FRITZ!OS 6.21 spiccano il roaming tra diversi provider di rete e la connettività internet attraverso nodi protetti con credenziali d’accesso aggiuntive (autenticazione PPP). Così, è possibile fruire di tariffe che includono un indirizzo IP statico per reti VPN ed altre applicazioni professionali. Inoltre, l’aggiornamento del software migliora la velocità di trasmissione e la stabilità a lungo termine della connessione LTE tra il FRITZ!Box e la cella LTE, anche e soprattutto quando le condizioni di ricezione non sono ottimali. Dall’introduzione di FRITZ!OS 6.20, i modelli LTE del FRITZ!Box hanno beneficiato di molteplici innovazioni e migliorie, come ad esempio a livello di LAN, DECT, archiviazione di rete, smart home e controllo genitoriale – il tutto per incrementare la trasparenza, la sicurezza e la comodità. FRITZ!OS 6.21 è già disponibile per l’installazione sul FRITZ!Box LTE.

Maggiori prestazioni – Opportunità di scegliere il piano tariffario più adatto in base all’effettivo throughput erogato in loco.
Con questo ulteriore sviluppo delle funzioni LTE, AVM riconferma la propria competenza nell’implementazione delle moderne tecnologie di comunicazione mobile in dispositivi stazionari. A differenza della connessione internet tramite smartphone, quando gli utenti utilizzano LTE per accedere alla banda larga attraverso dispositivi stazionari, si aspettano una connettività tanto stabile quanto quella realizzata via DSL. Il nuovo FRITZ!OS 6.21 è ottimizzato per far fronte all’ulteriore sviluppo delle reti LTE ed offre connessioni ancora più stabili nonché una maggiore velocità di trasferimento dati. L’aggiornamento del software migliora anche l’interoperabilità con la rete LTE, tenendo maggiormente in considerazione gli aspetti specifici della rete di ciascun provider. Anche qualora il segnale sia debole, i FRITZ!Box LTE dotati di FRITZ!OS 6.21 assicurano una connessione ancora più veloce e stabile alla cella LTE. Per molti utenti dislocati lontano dalle aree metropolitane, la connettività LTE è un’importante – e spesso l’unica – alternativa alle linee DSL. Grazie al FRITZ!OS 6.21, il FRITZ!Box LTE è ora in grado di determinare la velocità di trasmissione massima raggiungibile tramite la cella LTE più vicina. Conoscere questo valore consente all’utente di modificare il piano tariffario LTE di conseguenza. Il FRITZ!Box LTE é utilizzabile con qualsiasi rete LTE ed è già disponibile in commercio.

Nuove funzioni per il roaming e gli indirizzi IP statici
Con il nuovo FRITZ!OS 6.21, i modelli LTE del FRITZ!Box vengono dotati di utili funzioni tra cui l’opzione “impiega le credenziali dell’utente” che consente di utilizzare punti di accesso LTE con autenticazione PPP (Point-to-Point Protocol). Ciò è necessario per fruire di quelle tariffe LTE che contemplano l’erogazione di un indirizzo IP statico per reti VPN e altre applicazioni aziendali. Inoltre il nuovo firmware consente di accedere alla rete LTE di un altro operatore mediante la SIM card del proprio provider (roaming). Gli utenti che impiegano il loro FRITZ!Box LTE a scopo professionale o privato in diverse località potranno quindi accedere a Internet anche quando non si trovano nella zona coperta dalla cella LTE del proprio provider. Nei Paesi che supportano il roaming tra gli operatori è possibile selezionare la rete LTE con la migliore copertura in quel luogo specifico.

FRITZ!Box LTE – Navigazione ad alta velocità e telefonia a casa propria con LTE
AVM offre diversi potenti FRITZ!Box attraverso cui fruire della connettività Internet ultraveloce tramite la rete mobile LTE a casa propria. Il FRITZ!Box 6840 LTE, commercializzato in Italia, supporta tutte le frequenze LTE da 800 MHz, 1.8 e 2.6 GHz, é dotato della tecnologia Wireless N da 300 Mbit/s ed offre molteplici opzioni per la rete e le telecomunicazioni tramite LTE. Tra le comode funzioni del FRITZ!Box 6840 LTE spiccano il centralino integrato con la stazione base DECT inclusa che supporta fino a sei telefoni cordless, cinque segreterie telefoniche e persino un’interfaccia analogica per i telefoni o fax già in uso.

Per maggiori informazioni, consultate il sito it.avm.de/prodotti/fritzbox/fritzbox-6840-lte/

Continua a leggere

Snom e GSMK intensificano la collaborazione per sviluppare telefoni estremamente sicuri


snom_logoGSMK_CryptophoneBerlino – Le berlinesi Snom Technology AG e GSMK CryptoPhone intensificano la propria collaborazione con l’obiettivo di sviluppare telefoni cifrati estremamente sicuri. Leader nel settore, Snom è il primo marchio al mondo ad aver prodotto telefoni VoIP professionali per aziende e GSMK CryptoPhone è uno dei principali produttori di sistemi operativi protetti e soluzioni per la crittografia. La collaborazione tra le due società fu avviata già nel 2010 ed oggi i due partner tecnologici stanno lavorando ad un nuovo telefono IP sicuro e cifrato, a prova di intercettazioni e inattaccabile. L’obiettivo della collaborazione è dar vita ad uno standard di sicurezza delle chiamate ingegnerizzato in Germania (“Call Security Engineered in Germany”). I dispositivi Snom/GSMK a prova di intercettazioni sono pensati per tutti quei settori industriali dove è necessario proteggere informazioni sensibili e confidenziali su base quotidiana, come aziende high-tech, banche, studi legali e redazioni, enti governativi come ministeri degli esteri, ambasciate, distretti di polizia, agenzie di sicurezza e tribunali.

Nadahl Shocair, CEO, Snom Technology AG

Nadahl Shocair, CEO, Snom Technology AG

Nadahl Shocair, CEO di Snom Technology, si rallegra della collaborazione fra Snom e GSMK CryptoPhone e commenta: “l’intensificazione della collaborazione tra i nostri sviluppatori ci permetterà di offrire ai nostri utenti, desiderosi di avvalersi di terminali sicuri, una serie di telefoni IP ideali per l’uso quotidiano. Tutti i componenti hardware e software dei nostri dispositivi a prova di intercettazioni sono sviluppati in Germania, senza eccezione alcuna. I nostri clienti danno molta importanza alla qualità dell’ingegnerizzazione tedesca, non solo per quanto riguarda i nostri telefoni cifrati, ma più in generale per tutti i nostri prodotti”.

Bjoern Rupp, CEO, GSMK cryptophone

Bjoern Rupp, CEO, GSMK cryptophone

Björn Rupp, CEO di GSMK, commenta a sua volta la collaborazione con Snom affermando: “Collaborare con Snom negli scorsi anni ci ha dato l’opportunità di forgiare progressivamente una partnership vincente tra due leader di settore. Entrambe le nostre aziende condividono il desiderio di sviluppare prodotti top ‘Made in Germany’. I nostri clienti ci chiedono soluzioni sicure ed affidabili e noi intendiamo soddisfare queste esigenze anche in futuro. È proprio questo il motivo per cui i nostri due team di sviluppo lavoreranno ancora più intensamente insieme”.

Continua a leggere

3CX WebMeeting ora disponibile anche in versione “on-premise”


3cx-logo-high-resolution-1024x372Con 3CX WebMeeting Server l’azienda offre una piattaforma intuitiva per le videoconferenze, installabile localmente, a prezzi accessibili.

LONDRA – 3CX, sviluppatore del PBX di nuova generazione 3CX Phone System per Windows basato su software, annuncia oggi la disponibilità del 3CX WebMeeting Server, la sua soluzione di web conferencing on-premise.

Basato su standard aperti, facile da installare e proposto ad un prezzo particolarmente competitivo, il 3CX WebMeeting Server rivoluziona il mercato delle soluzioni per le videoconferenze. Costi d’acquisto nell’ordine di centinaia di migliaia di euro e i cospicui investimenti in installazione e formazione specifica cui in precedenza le aziende dovevano far fronte per poter disporre delle classiche soluzioni proprietarie, appartengono ormai al passato: 3CX WebMeeting Server abbatte i costi e quindi le barriere alla fruizione di una soluzione per videoconferenze di alta qualità e intuitiva. Con un’unica installazione la piattaforma 3CX consente all’intero organico aziendale di organizzare meeting su scala globale con clienti e colleghi.

La soluzione 3CX WebMeeting Server installabile localmente, offre la stessa funzionalità e facilità d’uso delle comprovate versioni fruibili via cloud, assicurando nel contempo alle aziende il pieno controllo dei propri dati.

Web Conferencing intuitivo con WebRTC
3CX WebMeeting è una delle prime soluzioni di web conferencing con più partecipanti basata sulla tecnologia WebRTC (Web Real-Time Communication). WebRTC è il risultato del progetto open source di Google volto a creare comunicazioni in tempo reale tramite browser, senza la necessità di scaricare software aggiuntivi o plug-in. L’uso di WebRTC consente di partecipare ad una videoconferenza in un batter d’occhio senza dover installare alcun client e allora invece di infermità mi pizzichi un altro latte qualsiasi impedimento a partecipare alla riunione.

3CX WebMeeting

3CX WebMeeting

Una nuova soluzione accessibile per conferenze di alta qualità
3CX Webmeeting consente ai dipendenti di tenere più riunioni, condurre presentazioni più efficaci e risparmiare tempo e spese di viaggio. Le videoconferenze possono essere arricchite con la condivisione dello schermo, mentre i webinar e i corsi di formazione diventano interattivi integrando funzioni avanzate quali l’alzata di mano e la lavagna, tipiche dei corsi tenuti in aula.

Condizioni competitive democratizzano l’accesso alle soluzioni per videoconferenze
3CX impone nuovi standard di prezzo nel settore delle videoconferenze. Dato che i software per videoconferenze di terzi continuano ad essere proprietari oltre che particolarmente costosi da installare e manutenere, 3CX WebMeeting Server presenta un rapporto prezzo/funzionalità altamente competitivo. Inoltre la piattaforma può essere utilizzata con hardware video di qualità eccellente, sebbene a basso costo, grazie agli standard aperti.

Nick Galea, CEO di 3CX afferma:
“3CX WebMeeting Server ci permette di soddisfare una più ampia gamma di aziende che necessitano di una soluzione di web conferencing accessibile e di facile implementazione, in grado di garantire il pieno controllo dei dati. Ormai gli utenti finali tendono ad escludere sistemi di conferenza dai costi esorbitanti e di difficile manutenzione. Proprio qui interviene 3CX offrendo alla clientela la prima piattaforma per conferenze web installabile in loco e dai costi contenuti.”

Prezzi:
25 partecipanti – €1.995
50 partecipanti- €3.500
100 partecipanti- €5.995
250 partecipanti- €9.995

Download e documentazione

Continua a leggere

Snom Technology AG nomina un nuovo CEO a seguito di un cambiamento nei vertici azionari


snom_logoNadahl Shocair confermato nuovo CEO di Snom con il compito di focalizzarsi sullo sviluppo di nuovi prodotti, su una maggiore innovazione tecnologica e sulla crescita a livello internazionale

Berlino – Con l’aumento del capitale sociale di Snom Technology AG realizzato dal nuovo anchor investor, HeidelbergCapital Private Equity Fund II (www.heidelbergcapital.de), ora azionista di maggioranza dell’azienda, si gettano le basi per una forte espansione di Snom con la nomina di Nadahl Shocair quale Chief Executive Officer.

Come dichiarato dal nuovo CEO Nadahl Shocair, “Prima azienda ad introdurre telefoni VoIP sul mercato mondiale ancora nel 2001, Snom è una multinazionale tedesca il cui marchio è leader su scala globale nel settore dei terminali VoIP per l’uso professionale. I nuovi fondi saranno impiegati per sviluppare nuovi prodotti, intensificare l’innovazione tecnologica, porsi alla guida dell’espansione del mercato, incrementare le proprie quote di mercato ed estendere la presenza globale di Snom attraverso le nostre filiali internazionali, i nostri distributori e i nostri rivenditori a valore aggiunto”. Shocair ha poi aggiunto: “in qualità di nuovo CEO di Snom, sono orgoglioso di guidare un’eccellente squadra di professionisti talentuosi, motivati e veramente stimolanti, che continueranno ad offrire valore ai nostri clienti, partner, fornitori e azionisti”.

André Deloch, partner di HeidelbergCapital e presidente del consiglio consultivo di Snom, sottolinea l’obiettivo di crescita a lungo termine legato all’investimento. “Vogliamo sostenere lo sviluppo futuro di nuovi prodotti e software moderni, nonché supportare l’espansione internazionale di Snom”. Deloch ha poi commentato: “Siamo ovviamente molto soddisfatti dell’eccellente team internazionale guidato da Nadahl Shocair che modellerà il futuro di Snom”.

Nadahl Shocair, CEO, Snom Technology AG

Nadahl Shocair, nuovo CEO di Snom, ha 53 anni ed è originario di Arlington, Texas (nelle vicinanze di Dallas e Fort Worth). Ha lavorato in tutto il mondo ed oggi vanta circa 25 anni di esperienza nei più diversi ambiti del settore ICT, avendo ricoperto posizioni chiave che comprendono: Directing Strategist e CEO ad interim presso Deutsche Telephonwerke AG & Co. KG. (DeTeWe) sia in Germania che nel Regno Unito; Direttore ad interim presso Boomtel Networks ad Ascot, Inghilterra; Direttore esecutivo presso Centile a Cannes, Francia; Consulente presso Commquest Semiconductor a San Diego, California, con l’obiettivo di agevolare la sua acquisizione da parte di IBM Micro-Electronics, facilitare l’avvio dell’attività di Denso nel settore delle telecomunicazioni CDMA nel Nord America attraverso una partnership di sviluppo con Qualcomm finalizzata a lanciare il telefono cellulare ‘Touchpoint’ di Sprint e guidare la strategia di trasformazione presso Hagenuk, l’azienda che ha inventato la prima antenna interna a basse radiazioni planare per telefoni GSM al mondo, il primo semiconduttore ISDN/DECT al mondo, in collaborazione con VLSI, le prime soluzioni PBX DECT multi-cella al mondo e la prima tecnologia per l’antenna interna dei telefoni DECT al mondo.

Inoltre, Nadahl Shocair sostiene, consiglia, promuove e guida la crescita delle start-up di Berlino nel settore tecnologico quale Direttore della “Silicon Allee”, la voce locale ed internazionale dell’innovativa comunità di start-up berlinesi.

Continua a leggere

Anteprima CeBIT 2015: I nuovissimi modelli del FRITZ!Box – il non plus ultra del wi-fi per lo streaming e un FRITZ!OS più versatile che mai


  • Nuovi modelli di FRITZ!Box per connettività DSL e LTElogoavm
  • Il più piccolo FRITZ!Box di tutti i tempi in anteprima – puro router wireless
  • La miglior tecnologia Wireless AC Wave 2 per lo streaming nella rete domestica
  • FRITZ!OS: ancora più funzionale per una smart home multimediale

Berlino | In occasione del Cebit 2015, AVM presenterà i nuovi prodotti FRITZ! per l’accesso rapido alla banda larga. Tra gli altri, il FRITZ!Box 7430, il nuovo router „entry level“ con funzioni di telefonia e il FRITZ!Box 6820 LTE, per l’utilizzo sia a casa, sia in trasferta. Le esigenze di versatilità e velocità della rete, anche a casa, aumentano quotidianamente: navigare in Internet su notebook e PC, guardare video 4K in streaming, giocare online tramite console, utilizzare tablet e smartphone, guardare la TV e ascoltare musica da sistemi wireless dislocati in più stanze sono solo alcuni esempi. FRITZ!Box 4080 und 4020

Gli utenti sono ormai abituati ad usare più di un dispositivo contemporaneamente e si aspettano che le applicazioni garantiscano performance impeccabili. In un simile contesto, occorre necessariamente una rete wireless efficiente, che assicuri una connettività perfetta a tutti i dispositivi. Ed è proprio ciò che garantisce il FRITZ!Box 4080: grazie alla tecnologia MIMO multi-utente (Wireless AC Wave 2), offre la migliore connettività wi-fi con una velocità di 2,5 Gbit/s per soddisfare anche le esigenze più estreme. Il FRITZ!Box 4020, il più piccolo FRITZ!Box di sempre, è perfetto invece per il primo approccio di ogni utente all’universo FRITZ!. Trattandosi di un router wireless puro, come il FRITZ!Box 4080, può essere utilizzato in modo flessibile con qualsiasi modem. L’anteprima del futuro FRITZ!OS, il software del FRITZ!Box, ci svela un nuovo layout. Tra i principali highlight, merita una menzione particolare la nuova panoramica sulla rete domestica, ora più completa, con informazioni più facilmente accessibili su telefoni cordless, prese intelligenti integrate nei prodotti powerline e ripetitori wireless presenti in rete. Il nuovo FRITZ!OS consentirà altresì di gestire in modo centralizzato tutti gli aggiornamenti di tutti i prodotti FRITZ! collegati al FRITZ!Box. Il nuovo firmware è infine ottimizzato per l’utilizzo con tablet e smartphone. Lo slogan di AVM per il Cebit 2015, “FRITZ! – Faster Home”, descrive bene le innovazioni che l’azienda presenterà allo stand C48, padiglione 13, della fiera.

“FRITZ! – Faster Home”: AVM al Cebit, stand C48, padiglione 13
Cebit 2015, da lunedì 16 a venerdì 20 marzo 2015, Hannover.

Nota per gli editori:
Conferenza stampa AVM: lunedì 16 marzo 2015, ore 10:00, CC, padiglione 13/14.

Continua a leggere

3CX integra nel suo Phone System la soluzione di web-conferencing GRATUITA


3cx-logo-high-resolution-1024x372Gli utenti della versione 12.5 del centralino IP firmato 3CX fruiscono della soluzione 3CX WebMeeting gratuitamente per conferenze con fino a 10 partecipanti, che integra la tecnologia WebRTC di Google. Con 3CX WebMeeting è possibile partecipare alle videoconferenze via web da qualsiasi luogo e con qualunque apparecchio in grado di navigare in internet, cliccando semplicemente su un link, senza bisogno di installare client o scaricare plug-in.

Londra, GB – 3CX, produttore del 3CX Phone System, il centralino VoIP software-based di nuova generazione, annuncia l’integrazione della soluzione per la conduzione di conferenze via web in modalità clientless che consente di indire e partecipare a conferenze condotte tramite web browser in modo tanto semplice quanto effettuare una qualsiasi chiamata. Gli utenti della versione 12.5 del centralino telefonico 3CX, rilasciata di recente, potranno fruire del 3CX WebMeeting e condurre gratuitamente conferenze con fino a dieci partecipanti. Grazie all’integrazione della tecnologia WebRTC di Google, è possibile partecipare ai meeting via web cliccando semplicemente su un link, senza bisogno di installare client o scaricare plug-in.

3CX WebMeeting

3CX WebMeeting

Nick Galea, CEO di 3CX, afferma:

“L’integrazione nativa del sistema di web-conferencing nel nostro PBX porta concretamente le Unified Communications a un livello completamente nuovo, consentendo a qualsiasi utente di organizzare videoconferenze in modo rapidissimo. Con la tecnologia WebRTC priva di agenti i partecipanti accedono alle conferenze con la massima semplicità – senza la necessità di alcun plug-in. L’obiettivo delle Unified Communications è proprio questo e da oggi 3CX ne favorisce la realizzazione”

La soluzione 3CX WebMeeting

3CX WebMeeting è un’innovativa piattaforma per videoconferenze che si avvale della tecnologia WebRTC per consentirne una fruizione semplice ed intuitiva, senza bisogno di installare plug-in o software aggiuntivi. Commercializzata con licenze basate sul numero effettivo dei partecipanti piuttosto che sull’utente, 3CX WebMeeting può essere implementata da qualsiasi organizzazione in modo semplice e conveniente.

  • Nessun software, nessun plug-in, nessuna complicazione – basata su WebRTC
  • Un’unica conveniente tariffa annuale per un numero illimitato di utenti-accessibile per tutti i dipendenti
  • Disponibile per l’implementazione sia in loco sia hosted
  • Licenze da 10, 25, 50 o 100 partecipanti contemporanei
  • Inizializzazione di meeting online sia via web sia tramite 3CXPhone
  • Utilizzo vantaggioso di hardware economici per videoconferenze
  • Riduzione dei costi di trasferta e degli sprechi di tempo grazie ai meeting online
  • Consente di sfruttare al meglio ogni meeting ottendendo risultati migliori grazie ad una comunicazione più ricca, in linea con i più nuovi trend della “collaboration”
  • Favorisce la globalizzazione dell’azienda consentendo agli impiegati di incontrare online clienti e partner dislocati in tutto il mondo

Come utilizzare la soluzione 3CX WebMeeting

Gli utenti riceveranno una licenza gratuita da 10 partecipanti per la popolare soluzione di conferenze via web 3CX WebMeeting valida per un anno. Il pacchetto gratuito da 10 partecipanti sarà disponibile per tutti gli utenti della versione 12.5 del centralino telefonico 3CX. Per attivare il pacchetto WebMeeting, basta seguire le istruzioni riportate al link: http://www.3cx.com/docs/call-web-conferencing/

Per ulteriori informazioni sul 3CX Phone System versione 12.5 e per scaricarlo, basta consultare il blog di 3CX.
Continua a leggere

San Valentino 3.0 – cari saluti dagli spammer


Logo_trustIl giorno di San Valentino è un vero e proprio appuntamento fisso per i cyber criminali. Anno dopo anno G DATA ha constatato un considerevole aumento dei flussi di spam e dei crimini perpetrati online. L’obiettivo degli autori è quello di spingere gli utenti ad accedere a siti fraudolenti o a scaricare codice malevolo sul proprio PC al fine di carpire dati personali, informazioni sulla carta di credito o credenziali di accesso agli online-shop

Bochum (Germania)

Il regalino di San Valentino
Ogni anno, poco prima del giorno di San Valentino i server che dispensano spam da parte dei criminali informatici lavorano a pieno regime.

Con mail di spam o piazzando link infetti sui social network gli autori dirottano gli utenti su pagine internet con codice malevolo al fine di scaricare malware sul PC dell’utente. Oppure i criminali inviano auguri di San Valentino con tanto di virus allegato (p.es. biglietti d’auguri, presunte conferme d’ordine o video).

Oltre alla potenziale infezione del computer volta al furto di dati personali (carte di credito o credenziali d’accesso a piattaforme online) G DATA mette anche in guardia contro le email di phishing di San Valentino; nello specifico, il cyber criminale cerca di appropriarsi dei dati dell’utente inviandogli false fatture o conferme d’ordine e spingendolo ad immettere i propri dati di login per un dato shop online per verificare tale ordine.

I link contenuti in tali email conducono l’utente su pagine internet di truffatori online che offrono merce contraffatta tra cui gioielli, profumi o altri regali tipici di San Valentino. Gli autori di tali truffe, sfruttando lo spirito del momento, cercano di attirare le potenziali vittime su negozi online fittizi per carpirne i dati della carta di credito.

Thorsten Urbanski, G DATA Software AG, commenta:
„Noi consigliamo agli utenti internet di non aprire neppure le email di spam per San Valentino, bensì di cestinarle immediatamente, di non cliccare in nessun caso sugli eventuali link presenti in tali email, poiché questi spesso portano a siti web infetti. Lo stesso dicasi per eventuali allegati, aprendoli gli utenti potrebbero infettare il proprio PC con pericolosi malware”

“Il giorno di San Valentino è un vero e proprio appuntamento fisso per i cyber criminali. Ad ogni ricorrenza abbiamo constatato un considerevole aumento dei flussi di spam e dei crimini perpetrati online. L’obiettivo degli autori è quello di spingere gli utenti ad accedere a siti fraudolenti o a scaricare sul proprio PC codice malevolo al fine di carpirne dati personali, come ad esempio informazioni sulla carta di credito o le credenziali di accesso agli online-shop.”

3D render - sweet beautiful hearts on white backgroundSpam pericoloso

I consigli degli esperti

  • Email provenienti da sconosciuti non dovrebbero essere lette. Allegati quali: biglietti di auguri o video o link di qualunque natura non dovrebbero essere aperti. Un filtro antispam è comunque sicuramente d’aiuto.
  • I cyber criminali sfruttano la fiducia a priori degli utenti per i propri scopi. Si consiglia di non cliccare su eventuali link, anche nei social network o se inviatici da amici. Servizi come longurl.org ci aiutano a verificare l’effettiva destinazione di link abbreviati.
  • La lingua può aiutarci ad identificare una truffa molto rapidamente, sarà infatti ben difficile che un amico ci invii una comunicazione in una lingua che non sia la sua madre lingua. Anche errori di battitura o di grammatica sono spesso indizio di una mail di spam.

La sicurezza prima di tutto

  • Come indicato nelle nostre raccomandazioni per il Safer Internet Day, il sistema operativo, le applicazioni e il software antivirus del PC come anche degli smartphone o tablet dovrebbero essere sempre aggiornati all’ultima release.
  • La soluzione di sicurezza adottata dovrebbe verificare costantemente la presenza di codice malevolo nel traffico HTTP, bloccandolo.

Proteggere il proprio indirizzo email

  • Rispondendo a mail di spam (ad esempio cliccando su un link fittizio per la disiscrizione) si mostra ai criminali che l’indirizzo viene impiegato attivamente, rendendo l’utente ancora più interessante per chi invia le mail di spam.
  • Il proprio indirizzo email primario non dovrebbe essere pubblicato distrattamente su forum o guestbook, poiché risulta visibile ai cyber criminali. A tale scopo si raccomanda l’impiego di un indirizzo email secondario.
  • Non si devono assolutamente comunicare informazioni personali o bancarie, né via mail, né su siti di dubbia natura.

Gli oggetti più ricorrenti nelle mail di spam per San Valentino

  • Regali selezionati per il giorno degli innamorati
  • Regali selezionati per la festa più romantica del mondo
  • Arriva preparato alla festa degli innamorati
  • Compra qui regali speciali per tutti gli innamorati
  • Fai uno splendido regalo per San Valentino
  • I migliori regali per la festa degli innamorati per il tuo amore
  • Fai un bel regalo per San Valentino
  • Regali indimenticabili per San Valentino

I social network

  • Gli utenti dei social network, come Facebook,Twitter o LinkedIn dovrebbero fare attenzione. Sempre più spesso i criminali postano sulle bacheche o nei messaggi link abbreviati a siti infetti. In assenza di una protezione antivirus che operi in tempo reale l’utente scarica inavvertitamente del codice malevolo sul PC. I cyber criminali approfittano dei servizi di abbreviazione degli URL poichè nascondono la vera destinazione del link.
    Continua a leggere