Il cloud e i servizi erogati in hosting sono sufficientemente sicuri per l’impiego aziendale?


3cx-logo-high-resolution-1024x372Le rigide normative UE in materia di protezione dei dati assicurano ai produttori e provider europei un notevole vantaggio competitivo, considerando che negli Stati Uniti, prove sull’esistenza di specifici programmi della NSA danno adito all’ipotesi che i produttori di piattaforme cloud e i provider di servizi di hosting siano pagati dal governo per garantire un accesso “di sicurezza” ai dati. 3CX ha dotato il proprio Cloud Server di numerosi protocolli di sicurezza “silenziosi”: gli hacker non sanno neanche di essere stati bloccati o inseriti nella black list. 

Modena - Edward Snowden, persona dietro alla fuga di documenti di stato americani segretati avvenuta nel 2013, le cui rivelazioni sulle attività della NSA hanno alimentato, come mai prima, innumerevoli dibattiti sulla garanzia di riservatezza delle informazioni, è uno dei relatori speciali del WHD.global partner summit (WorldHostingDays – 24/26 marzo 2015) che avrà luogo a Rust, in Germania presso il ben noto Europa Park. Snowden sarà affiancato da Sarah Harrison, una delle confidenti più fidate del fondatore di WikiLeaks Julian Assange. Sarah, presente di persona all’evento, e Edward, che vi si unirà attraverso in un collegamento video in diretta, risponderanno alle domande sul futuro di Internet e su come i provider di piattaforme cloud e servizi di hosting dovrebbero gestire i problemi di spionaggio legati agli scandali che hanno coinvolto la NSA.

Oltre a Edward Snowden e Sarah Harrison, al WHD.global 2015 saranno presenti molti relatori appartenenti ad aziende leader di settore quali: Steve Wozniak co-fondatore di Apple e Eugene Kaspersky, CEO di Kaspersky LAB, che forniranno al pubblico idee e argomenti su come l’industria può superare tali ostacoli. Chiaramente, la risoluzione dei dubbi esistenti e delle paure provocate dagli scandali politici sarà – nel lungo periodo – determinante per il successo del cloud e delle tecnologie di hosting nel panorama informatico.

Teoricamente, le aziende di qualsivoglia dimensione opterebbero per un uso del cloud e dei servizi di hosting per molte componenti dell’infrastruttura IT. Insieme ai numerosi vantaggi in termini di amministrazione dei sistemi, tale opzione assicura anche una significativa riduzione dei costi che, in un mercato globalizzato e altamente competitivo come quello odierno, risulta essere di fondamentale importanza per il successo di qualsivoglia organizzazione. Gli sviluppatori di prodotti e servizi cloud / hosting devono mostrare spirito d’iniziativa e agire consapevolmente su due livelli. In primis dovranno tener conto delle norme e degli standard di sicurezza sin dall’inizio delle attività di sviluppo del prodotto. I protagonisti del mercato del cloud non dovrebbero ignorare l’attuale protesta degli utenti finali in merito al livello di sicurezza garantito. In secondo luogo, oltre alle responsabilità tecniche, le organizzazioni coinvolte in queste tecnologie sono chiamate ad agire come bacino di informazioni. Il pubblico, ossia tutti i potenziali clienti, ha bisogno di essere istruito sugli standard di sicurezza impiegati per riacquistare fiducia verso una tecnologia che ha il potenziale per cambiare in positivo molti ambiti dell’industria dell’IT, portando il gioco al prossimo livello.

I legislatori europei sono i precursori: hanno già introdotto rigide normative comunitarie in materia di protezione dei dati, norme che rappresentano un notevole vantaggio competitivo per tutti i produttori europei, laddove invece negli Stati Uniti, voci e prove sull’esistenza di specifici budget danno adito all’ipotesi che i produttori di piattaforme cloud e i provider di servizi di hosting siano pagati dal governo per garantire un accesso “di sicurezza” ai dati.

I servizi di cloud e hosting possono risultare particolarmente vantaggiosi per il mercato delle telecomunicazioni per il trasporto di dati e voce. Dall’inizio delle proprie attività nel 2005, 3CX ha conquistato il mercato dei centralini IP dando vita ad uno dei migliori prodotti della categoria, una soluzione software basata su Windows, di facile configurazione e adatta ad aziende di tutte le dimensioni, che ha sorpassato rapidamente tutti i PBX “fai-da-te” basati su Asterisk presenti sul mercato.

Nick Galea, CCEO,, 33CCX

Nick Galea, CCEO,, 33CCX

Il CEO e fondatore, Nick Galea e il suo team sono votati all’innovazione e come tali pionieri nell’adozione della tecnologia Google WebRTC. Il recente lancio del 3CX WebMeeting posiziona 3CX come uno dei primi produttori di soluzioni UC ad integrare nel proprio centralino IP una soluzione per le videoconferenze che non necessita di alcun plug-in o client ed è gratuita.

Per proteggere il 3CX Phone System da hacker e attacchi, 3CX utilizza una serie di protocolli di sicurezza:
• I siti web sono protetti con il prodocollo https che crittografa tutti i dati
• Le conversazioni sono protette grazie all’uso del protocollo SIP/TLS al posto del mero protocollo SIP
• Il protocollo SRTP assicura la cifratura dei dati vocali

Inoltre, 3CX blocca i ladri di password aggiungendoli “silenziosamente” alla lista interna di blocco anti hacking e ad una lista nera di indirizzi IP: gli hacker non sanno neanche di essere stati bloccati o inseriti nella black list. Su una scala più ampia, è persino possibile negare a qualsiasi prefisso nazionale i diritti di comunicazione con il centralino 3CX. L’elenco dei prefissi nazionali ammessi rappresenta un ulteriore strumento di prevenzione contro gli attacchi provenienti da Paesi in cui i ladri di dati si sentono particolarmente a proprio agio.

L’enorme crescita dell’industria delle comunicazioni via cloud ha inoltre indotto l’azienda a produrre una propria soluzione: il 3CX Cloud Server. La richiesta di centralini IP basati su cloud è in costante crescita, purtroppo però molti PBX virtuali esistenti erogano solo funzionalità di base e gli operatori che li commercializzano tendono a prendere il controllo dei clienti e dei loro dati, rendendo il rivenditore schiavo delle procedure di assistenza e del controllo qualità dell’operatore. Un modello potenzialmente fallimentare per clienti e rivenditori.

Il 3CX Cloud Server è diverso: è dislocato presso un partner certificato 3CX e sviluppato ad hoc per ospitare il 3CX Phone System dei clienti di tale partner. I clienti non devono accontentarsi della versione ridotta di un centralino con funzionalità di base, bensì beneficiano di una versione interamente virtualizzata del 3CX Phone System e quindi di tutte le funzioni avanzate per cui il 3CX è apprezzato. 3CX Cloud Server è una vera soluzione per le comunicazioni unificate, dotata delle caratteristiche di un centralino professionale di fascia alta e supportata da un marchio di portata globale.

Ma non è tutto. 3CX intende mettere a disposizione nel prossimo futuro un proprio servizio di hosting, rispondendo concretamente all’esigenza di standard di sicurezza ancora più elevati, dove anche il controllo di qualità e tutte le procedure di assistenza siano gestite internamente, riducendo ancor di più il rischio di una violazione dei dati da parte di terzi. Agendo direttamente come fornitore di servizi di hosting, i clienti potranno anche fruire di condizioni commerciali interessanti.

Nick Galea, CEO di 3CX, sarà presente al WHD.global 2015, la società è accreditata come Gold Partner della manifestazione annuale. Le piattaforme cloud e i servizi di hosting sono innovazioni rilevanti a livello finanziario. Tutti si aspettano che le migliori menti del mondo IT continuino a sviluppare i protocolli di sicurezza necessari per azzerare le grandi incertezze del passato.

Continua a leggere

G DATA annuncia ampio aggiornamento delle proprie soluzioni


Logo_trustNuove tecnologie di protezione per transazioni online (banking e shopping) più sicure disponibili da aprile 2015.

Bochum (Germania), effettuare bonifici rapidamente, verificare lo stato del conto, impostare un versamento ricorrente, in qualunque momento, da casa o in viaggio – il 57% dei cittadini dell’Unione Europea impiega già l’online banking (fonte: Eurostat). Lo sanno anche i cybercriminali che mirano a carpire le credenziali di accesso dell’utente ignaro infettandone il computer con malware digitali altamente complessi. Secondo il Centro Europeo per il Cybercrime (EC3) il 12% dei cittadini EU è stato vittima di una frode online. La tecnologia BankGuard, unica nel suo genere e presente nelle soluzioni di sicurezza di G DATA, offre una protezione completa contro i trojan bancari. Con le nuove funzionalità fruibili con gli estesi aggiornamenti, G DATA ANTIVIRUS, G DATA INTERNET SECURITY e G DATA TOTAL PROTECTION assicurano una protezione delle transazioni bancarie o di acquisto online ancora più efficace. Le nuove soluzioni per la sicurezza sono disponibili a partire dal mese di aprile 2015.

Quando si naviga o si effettuano transazioni bancarie e d’acquisto in Rete, le tecnologie di sicurezza uniche di G DATA respingono anche malware non noti in tempo reale e prevengono nel contempo lo sfruttamento di vulnerabilità applicative.

Sicurezza proattiva per banking e shopping online

Con la nuova tecnologia BankGuard, G DATA é il solo produttore ad offrire una protezione automatica per le transazioni bancarie online, che respinge efficacemente gli attacchi condotti attraverso Trojan bancari. Oltre il 90% degli attacchi condotti con successo ai danni degli utenti Internet sfrutta falle nella sicurezza delle applicazioni. Il modulo di protezione contro lo sfruttamento di tali falle integrato nelle versioni per desktop delle soluzioni G DATA protegge anche in questo caso gli utenti in modo ottimale. La protezione ottimizzata anti keylogger protegge gli utenti in tempo reale contro lo spionaggio dei caratteri immessi attraverso la tastiera, come password e dati della carta di credito. Non basate su signature, queste tecnologie non hanno alcun impatto sulle performance del sistema – gli utenti possono concentrarsi sulle cose importanti.

Nessuna chance per stick USB manipolati

Le soluzioni di sicurezza integrano ora il modulo G DATA USB KEYBOARD GUARD sviluppato per proteggere contro i danni cagionati da periferiche USB manipolate che, spacciandosi per una tastiera, consentono agli hacker di assumere il controllo del sistema (“BadUSB“). Con USB Keyboard Guard, G DATA é l’unico produttore di soluzioni per la sicurezza IT al mondo ad aver sviluppato uno strumento di protezione efficace rispondendo immediatamente alla minaccia cagionata da BadUSB, guadagnando il premo all’innovazione del progetto EU IPACSO.

Pulizia del browser per contrastare noiose applicazioni add-on

Toolbar indesiderate e altre applicazioni “add-on” non hanno alcuna chance: il nuovo modulo di pulizia approfondita del browser integrato nella soluzione G DATA TOTAL PROTECTION rimuove in modo sicuro da Internet Explorer, Firefox e Chrome i noiosi add-on.

Gestione individuale degli aggiornamenti quando si é in viaggio

Evitare costi inutili per connessioni UMTS e LTE é possibile impiegando la gestione personalizzata degli aggiornamenti. Con pochi click l’utente può specificare con che tipo di connettività di rete condurre gli aggiornamenti.

Una panoramica delle soluzioni G DATA:

Protezione di base: G DATA ANTIVIRUS


Ecco come dovrebbe essere la sicurezza: G DATA ANTIVIRUS protegge in modo affidabile i PC contro i virus come i dati personali durante transazioni d’acquisto o banking online, evitando qualsiasi preoccupazione in merito alle minacce più comuni.

Versioni e prezzi:

G DATA ANTIVIRUS per 1 PC: prezzo di listino raccomandato € 34.95
G DATA ANTIVIRUS per 3 PC: prezzo di listino raccomandato € 39.95

Protezione completa: G DATA INTERNET SECURITY

G DATA INTERNET SECURITY offre un alto grado di sicurezza di PC e dati personali con la migliore protezione contro virus, keylogger, trojan oltre che un firewall potente. In questo modo gli utenti di Internet sono al sicuro contro ogni pericolo – che stiano semplicemente navigando o svolgendo transazioni bancarie. Infine, il filtro web assicura anche ai più piccoli massima protezione durante la navigazione.

Versioni e prezzi:

G DATA INTERNET SECURITY per 2 PC: prezzo di listino raccomandato € 44.95
G DATA INTERNET SECURITY per 3 PC: prezzo di listino raccomandato € 49.95

Il tutto in uno: G DATA TOTAL PROTECTION

G DATA TOTAL PROTECTION non assicura protezione affidabile solo contro virus, trojan e hacking ma, grazie ai numerosi extra tra cui la cifratura dei dati personali o il controllo efficace degli apparecchi, anche contro tutte le altre minacce..

Versioni e prezzi:

G DATA TOTAL PROTECTION per 2 PC: prezzo di listino raccomandato € 54.95
G DATA TOTAL PROTECTION per 3 PC: prezzo di listino raccomandato € 59.95

Funzioni chiave della nuova generazione di soluzioni per la sicurezza G DATA

  • L’ultima tecnologia G DATA CloseGap “Made in Germany” per l’identificazione totale di virus
  • Online banking e shopping sicuro con G DATA BankGuard
  • Protezione contro gli exploit, previene lo sfruttamento di falle nelle applicazioni
  • Nuovo in G DATA TOTAL PROTECTION: pulizia approfondita del browser per la rimozione di toolbar e add-on indesiderati
  • Nuova protezione contro periferiche USB che agiscono come fossero tastiere con G DATA USB KEYBOARD GUARD
  • Nuova gestione personalizzabile degli aggiornamenti, gli utenti possono evitare i costi di connessioni UTMS e LTE
  • Protezione contro i keylogger – protezione in tempo reale non basata su signature, non impatta sulle prestazioni
  • Cloud backup incluso nel pacchetto G DATA TOTAL PROTECTION: dropbox e similari possono essere selezionati in aggiunta al backup locale dei dati
  • Risparmia risorse grazie al fingerprinting e alle scansioni condotte nei tempi di inattività
  • Protezione email e navigazione
  • Controllo genitoriale: sicurezza in tempo reale per gli utenti più giovani attraverso l’integrazione di motori di ricerca per bambini con siti web categorizzati come educativi, di valore e adeguati all’età.
  • Nuovo in G DATA TOTAL PROTECTION (oltre alle funzionalità presenti nel pacchetto G DATA INTERNET SECURITY): controllo degli accessi per chiavette USB, dischi rigidi esterni ed alter periferiche, cifratura e tuning del sistema
  • Aggiornamento delle signature per contrastare nuove minacce
  • CD d’emergenza per la pulizia di sistemi già infetti
  • Centro di assistenza 24/24 ore risponde in caso di domande o problemi tecnici

Aggiornamento gratuito per i clienti G DATA

I client G DATA con una licenza valida possono effettuare l’upgrade alla sicurezza di nuova generazione gratuitamente e scaricando il software dal sito del produttore.

Requisiti di sistema

PC con Windows 8.x/8/7 e 1 GB RAM o superiori (32 bit) oppure 2 GB RAM o superiori (64 bit); Windows Vista (SP2 o superiore, 32/64 bit) con 1 GB RAM o superiore; Windows XP (SP3 o superiore, 32 bit) con 1 GB RAM or superiore; CD/DVD-ROM drive opzionale

Continua a leggere

CeBIT 2015: AVM mostra le tecnologie di nuova generazione per una rete domestica veloce e versatile


logoavm

  • Il turbo per la WLAN: WLAN AC Wave 2 con tecnologia MIMO 4 x 4 multiutente
  • Tutto parla IP: FRITZ!Box per la connettività Internet basata su reti IP
  • Prototipo del FRITZ!Box Cable  – il futuro della connettività via cavo
  • Più velocità sul doppino: VDSL Vectoring e Bonding

Berlino/Hannover | In occasione del CeBIT 2015, AVM mostra le tecnologie di nuova generazione per connessioni ad alta velocità sia verso internet sia nella rete domestica. Uno degli highlight della fiera é il FRITZ!Box 4080 di nuova concezione, impiegabile in modo flessibile con qualsiasi modem via cavo, DSL o per la fibra. Supporta la WLAN AC Wave 2 con MIMO 4 x 4 multiutente. Questa tecnologia assicura alla rete wireless una spinta enorme in termini di velocità ed efficienza. Essa consente infatti di erogare simultaneamente a più terminali Wi-Fi il massimo throughput per singolo flusso – con velocità lorde di trasferimento dati di fino a 2,5 GBit/s. Ne beneficiano soprattutto le reti domestiche in cui sono presenti molti utenti e dispositivi wireless. In Germania entro il 2018 le attuali utenze telefoniche su linea fissa saranno convertite interamente alla telefonia via IP. Tutti i FRITZ!Box sono ideali per la migrazione alla telefonia IP. Anche nelle reti via cavo la banda ultra-larga rappresenta il futuro. Ad Hannover AVM presenta un prototipo frutto di uno studio sulle nuove tecnologie per questo tipo di connettività. Il potenziale nuovo FRITZ!Box Cable assicura un throughput di fino a 1,7 Gbit/s in download e 240 Mbit/s in upload grazie al bundling (32 x 8 DOCSIS-3.0 multi-link PPP). Anche per la connettività erogata su doppino di rame sono previsti forti incrementi della velocità: con il vectoring delle linee VDSL si raggiungono velocità da 100 MBit/s ed il bonding imprime un’ulteriore accelerazione delle linee DSL che si attestano sui 240 MBit/s.

Le nuove tecnologie e i nuovi prodotti di AVM sono presentati live al CeBIT nel padiglione 13, Stand C48.

Pregasi consultare anche il comunicato principale sulla presenza di AVM al CeBIT per ulteriori informazioni sui nuovi prodotti FRITZ!

Il turbo delle reti wireless: WLAN AC Wave 2 con tecnologia MIMO 4 x 4 multiutente
Anche tra le mura domestiche l’intrattenimento è più versatile e richiede velocità più elevate: navigare con notebook e PC, godersi un film 4K in streaming, giocare online sulla console, tablet, smartphone, TV, e riprodurre la propria collezione musicale su sistemi audio multi-ambiente senza fili. Gli utenti utilizzano più device mobili contemporaneamente e si aspettano che le applicazioni funzionino perfettamente. Quindi occorre una WLAN ultraveloce e stabile che trasferisca simultaneamente dati più diversi apparecchi, esattamente quanto offre il FRITZ!Box 4080 di nuova concezione. Il dispositivo supporta il nuovo protocollo WLAN AC Wave 2 ed assicura, grazie alla tecnologia MIMO (Multiple Input Multiple Output) multiutente, la fruibilità della migliore WLAN possibile per le più diverse esigenze nella rete domestica. Gli standard wi-fi attuali, incluso il protocollo WLAN AC, impiegano la tecnologia MIMO singolo-utente, che però fornisce dati a un terminale alla volta: il primo dispositivo invia e riceve dati, poi il secondo e così via. L’evoluzione della WLAN AC, Wave 2, insieme alla tecnologia MIMO multiutente 4 × 4, rende possibile un throughput wi-fi ancora più elevato, poiché i dati tra l’Access Point e i vari terminali collegati vengono scambiati contemporaneamente. In questo modo la velocità di trasferimento dati per ogni client risulta raddoppiata. Ogni singolo dispositivo, indipendentemente dallo standard wi-fi che supporta, beneficia di un maggiore throughput, di una latenza ridotta e di un minore consumo elettrico. Il beamforming dei canali MIMO multiutente assicura infine una ricezione wi-fi ottimale anche ad una certa distanza. Allineando il segnale della WLAN in modo mirato è possibile fornire contemporaneamente a più client wireless il massimo throughput. In questo modo i device beneficiano di una velocità di trasferimento più elevata rispetto a quella di cui si avvarrebbero con un segnale non allineato. Lo streaming di film su grandi distanze attraverso la WLAN é supportato in modo ottimale dal FRITZ!Box 4080, che offre prestazioni più elevate anche per la WLAN N sulla banda di frequenza da 2,4-GHz. Grazie ad un nuovo metodo di modulazione (256QAM) é possibile trasmettere dati su ciascuno dei quattro flussi, raggiungendo quindi gli 800 MBit/s lordi nella banda di frequenza da 2,4 GHz.

Tutto parla IP: FRITZ!Box perfetto anche per reti IP
La maggior parte dei 23,2 milioni di utenze DSL in Germania vengono già erogate su reti basate sulle tecnologie IP, senza la tradizionale linea telefonica fissa. Sono quasi 100.000 le utenze che vengono migrate settimanalmente su reti IP. In Germania, la totalità degli allacciamenti alla tradizionale linea analogica o ISDN dovra essere migrata alla rete IP entro il 2018. Nel caso di una connettività erogata tramite rete IP, anche la telefonia viene trasmessa attraverso il protocollo internet sulla linea DSL, non viene quindi più trasmessa attraverso diverse bande di frequenza del cavo in rame. In questo modo migliora la qualità audio, impiegando la telefonia VoIP (Voice over IP) ormai molto nota è persino possibile condurre telefonate con una qualità del suono in alta definizione (Telefonia HD). Tutti i FRITZ!Box supportano la telefonia via internet dal 2004 e sono semplicemente perfetti per tutte le utenze telefoniche e DSL erogate su linee IP. Il nuovo FRITZ!Box 4080 o i modelli più noti, come il FRITZ!Box 7490, 7390, 7270 e 7272 dispongono di una porta interna per ISDN (S0) e telefoni analogici, oltre ad una stazione base DECT. In questo modo sarà possibile continuare ad usare telefoni e centralini ISDN o apparecchi analogici anche con linee IP. Gli utenti possono beneficiare dei vantaggi della telefonia Internet in modo del tutto trasparente. Un vero specialista delle linee IP è il nuovo FRITZ!Box 7430, presentato da AVM ad Hannover. L’apparecchio offre connettività a banda larga su moderne linee IP, supporta il vectoring della VDSL ed è ideale per Internet, telefonia e IPTV.

Il futuro della rete domestica con connettività Internet via cavo
Nel 2014, su un totale di 29,4 milioni di allacciamenti alla banda larga in Germania 5,9 milioni di utenze sono state erogate via cavo. Attualmente gli operatori delle linee via cavo offrono in Europa tariffe con un throughput di fino a 200 MBit/s in download. In futuro si prevede il raggiungimento di una velocità di trasferimento dati ancora superiore (fino a 500 MBit/s). La tecnologia via cavo riserva ancora molte sorprese in termini di Internet ultraveloce e rete domestica. Al CeBIT AVM mostra un prototipo di FRITZ!Box Cable frutto dello studio delle tecnologie per il prossimo salto di qualità in termini di velocità della connettività via cavo. Questo FRITZ!Box Cable raggiunge velocità di trasferimento dati di fino a 1,7 Gbit/s in downstream e 240 Mbit/s in upstream attraverso il bundling dei canali (32 x 8 DOCSIS 3.0 multi-link PPP). Anche nella rete domestica il FRITZ!Box Cable offre velocità Gigabit integrando la Dual WLAN (2,4 GHz e 5 GHz) e la tecnologia MIMO multiutente 4 x 4, che offre un throughput di fino a 2,5 GBit/s. La tecnologia MIMO multiutente 4 x 4 combinata al nuovo protocollo WLAN AC Wave 2 e il MIMO 4 x 4 applicato alla WLAN N per velocità di fino a 800 MBit/s assicurano la massima stabilità di qualsiasi applicazione. Oltre ai benefici derivanti dal FRITZ!OS, il FRITZ!Box integra un sintonizzatore dei canali TV. I programmi sono visionabili ovunque nella rete: il FRITZ!Box Cable trasferisce il segnale DVB-C direttamente attraverso la WLAN ai device mobili. In questo modo è possibile ricevere il programma televisivo via cavo su smartphone e tablet se si è all’interno della propria rete. La FRITZ!App TV gratuita per Android e iOS funge da ricevitore TV.

Ancora più velocità sul doppino in rame: VDSL vectoring e bonding
La connettività DSL su doppino subisce ulteriori incrementi di velocità. Già dal 2014 gli operatori offrono profili di utenza VDSL con il vectoring della linea e velocità di 100 Mbit/s. Tutti i modelli di FRITZ!Box che supportano la connettività VDSL integrano il vectoring. Anche i modelli più datati sono stati dotati di tale funzione attraverso un aggiornamento gratuito del firmware. Nel contempo anche il tema VDSL bonding pare guadagnare terreno in alcuni Paesi europei. Nel VDSL bonding l’operatore unisce due doppini in un singolo allacciamento VDSL. Questa tecnica consente di ottenere un throughput di oltre 200 MBit/s. Combinando quindi bonding e vectoring la banda disponibile può essere ulteriormente incrementata, raggiungendo potenzialmente velocità di fino a 300 MBit/s.

CeBIT 2015: Smart Home con FRITZ! – Tutto in rete, dalla A alla Z


logoavm

  • FRITZ!Box: la perfetta centrale per la gestione della rete domestica
  • TV de Luxe: ricevere le trasmissioni su smartphone e tablet
  • Intrattenimento musicale ancora più comodo
  • Domotica: gestione della lavatrice e del citofono
  • FRITZ!Fon e FRITZ!App come telecomando multimediale

Berlino/Hannover | Lo slogan „FRITZ! – faster home“ illustra l’intento di AVM per il CeBIT attualmente in corso: presentare tutto quanto occorre per una connettività high-speed sia con internet sia nella rete domestica. Particolare attenzione viene dedicata alla migliore WLAN per smartphone e tablet: WLAN AC Wave 2 con la tecnologia MIMO multiutente. Il FRITZ!Box viene già impiegato presso milioni di utenti in tutta Europa per la fruizione della connettività Internet a banda larga. Con i prodotti FRITZ! é possibile collegare in rete i più diversi apparecchi in modo semplice e sicuro, garantendo velocità che consentono anche il trasferimento di grandi quantità di dati, come un film in HD, attraverso la rete wireless senza perdite di qualità. Casa connessa, Internet delle cose, domotica – l‘elenco dei termini attualmente in voga è lungo. Peraltro l’utente ha già scelto da tempo la smart home multimediale. Televisori collegati ad Internet, riproduttori di contenuti multimediali, console in gioco, casse wireless, radio Internet e ricevitori AV sono gli accessori più di moda nella rete domestica odierna, al fianco di tablet e smartphone. È proprio la smart home multimediale con il suo elevato throughput e lo streaming di moltissimi contenuti a spopolare tra gli utenti.

FRITZ!Box, potente centrale la gestione della rete domestica
Supportando tecnologie sicure come WLAN, DECT e powerline il FRITZ!Box favorisce un‘interazione intelligente di tutte le apparecchiature – dallo smartphone al televisore, computer o impianto stereo, fino agli elettrodomestici tra cui lavatrici, lampade e persino acquari. Con i ripetitori di segnale wireless, i telefoni DECT, gli adattatori powerline, le prese intelligenti e le FRITZ!App, AVM offre un’ampia gamma di soluzioni per una rete domestica smart. In questo modo gli utenti non si limitano solo a collegare rapidamente a Internet le periferiche più diverse, ma possono anche gestirle centralmente – addirittura da remoto con lo smartphone dotato di FRITZ!App.

Pregasi consultare anche le altre comunicazioni per il CeBIT per ulteriori informazioni sui prodotti FRITZ!

Tutto connesso in modo sicuro e intelligente
Mentre in molte case, fino a pochi anni fa, solo il PC o il notebook erano connessi ad Internet, oggi la maggioranza degli utenti vi accede tramite device come smartphone, tablet, console di gioco e “Smart TV”. Dato che nel frattempo anche un crescente numero di stampanti, dischi esterni e apparecchi per l‘elettronica di consumo oltre a elettrodomestici é dotato di connettività di rete, la centrale di gestione della rete domestica deve assicurare prestazioni più elevate che mai. Deve anche essere user-friendly, affinché l’utente possa avvalersi di tutti i benefici legati ad una rete domestica a 360°. AVM punta quindi su una facile installazione dei singoli apparecchi, su parametri di sicurezza preconfigurati incluso un firewall interno, una modalità operativa ecologica risparmiosa e un proprio servizio per l’accesso remoto sicuro alla rete. Che il cliente disponga di una connettività via DSL, cavo, fibra o tramite rete mobile non ha alcuna rilevanza dato che esiste un modello di FRITZ!Box adatto a qualunque tipo di accesso ad Internet.

Tutto in rete con FRITZ!Box

TV de Luxe: Live TV, streaming e intrattenimento on demand
Nelle abitazioni moderne il televisore viene sempre più spesso affiancato da tablet e smartphone impiegati come “secondo schermo”. Il consumo dei media in generale si sta trasformando in una fruizione di servizi di streaming o di trasmissioni on demand. Il FRITZ!Box incarna la piattaforma ideale per qualsiasi tipo di fruizione dei media. Il media player integrato offre accesso a contenuti multimediali interni o esterni alla rete, che si tratti della collezione di brani in formato MP3, delle foto o dei video delle vacanze fino allo streaming di IPTV, radio, notiziari e film in eccellente qualità. Con il FRITZ!WLAN Repeater DVB-C qualsiasi client di rete si trasforma in un televisore. I programmi trasmessi possono essere visualizzati su qualsiasi terminale tramite FRITZ!App TV o con un riproduttore multimediale compatibile come ad esempio il VLC-Player.

Maggiore comfort anche nell‘intrattenimento musicale
Con il FRITZ!Box possibile trasmettere musica a qualsiasi client. La WLAN ultraveloce del FRITZ!Box – combinata a casse wi-fi o sistemi audio multiambiente – assicura comodità e flessibilità nell’intrattenimento musicale. Il FRITZ!Box genera una rete wi-fi stabile e ad alte prestazioni e si occupa della trasmissione dei dati alle casse presenti nella rete domestica. Nel caso in cui fosse necessario superare ampie distanze, accessori quali il FRITZ!WLAN Repeater o il FRITZ!Powerline assicurano la migliore connettività. Con i vari modelli di FRITZ!Fon è possibile riprodurre la propria collezione musicale in qualsiasi luogo dell’abitazione, o ascoltare in streaming radio web o podcast qualità HD.

Domotica: gestione di lavatrici, acquari o citofoni attraverso la rete domestica

I nuovi modelli di FRITZ!Box supportano una serie di applicazioni domotiche. Con FRITZ!DECT 200 e FRITZ!Powerline 546E, AVM offre due prese intelligenti per la commutazione e gestione degli apparecchi elettrici. Impiegando FRITZ!Box come interfaccia centrale, gli utenti possono gestire le singole componenti e accedervi  con lo smartphone tramite FRITZ!App anche da remoto. Dalla macchina del caffè elettrica, alle lampade fino all’acquario, ora è possibile gestire attraverso la rete un ampio numero di apparecchi, misurarne il consumo elettrico facilmente e, all‘occorrenza, ridurlo con impostazioni mirate.  La presa intelligente riconosce persino se il ciclo di lavaggio della lavatrice collegata è terminato ed avvisa l‘utente tramite PushMail. L’interfaccia del FRITZ!Box destinata all‘impianto telefonico domestico consente addirittura di integrare nella rete domestica eventuali citofoni. In questo modo è possibile rispondere a chi citofona da qualunque ambiente della casa o dal giardino.

Telecomandi interattivi: FRITZ!Fon e FRITZ!App
I telefoni cordless della linea FRITZ!Fon sono telecomandi ideali del FRITZ!Box. Con i telefoni non solo è possibile accendere o spegnere lampade o altri apparecchi collegati alla rete elettrica ma anche avviare la riproduzione della propria collezione di MP3. La propria musica preferita o anche le trasmissioni radio possono essere riprodotte sia sul telefono sia su casse wi-fi. Attraverso il FRITZ!Fon é altresì possibile leggere e rispondere ai messaggi di posta elettronica. Con le FRITZ!App gratuite per Android e iOS è possibile trasformare gli smartphone in un telecomando della propria abitazione. Le App consentono di accedere rapidamente in modo molto comodo alle numerose funzioni comfort del FRITZ!Box.

Continua a leggere

CeBIT 2015: Snom propone nuove soluzioni DECT IP per la mobilità all’interno delle aziende


snom_logoBerlino +++ La berlinese Snom Technology AG, prima azienda al mondo ad aver prodotto telefoni VoIP professionali per aziende ed oggi leader nel settore, presenta in occasione del CeBIT 2015 (padiglione 13, stand C42) attualmente in corso la nuova generazione dei suoi telefoni VoIP. Con il motto “German-engineered. First in VoIP”, Snom propone diversi modelli DECT IP, che non solo soddisfano elevati standard di sicurezza, ma sono anche altamente interoperabili e user-friendly. Degno di particolare nota è il nuovo bundle M325, costituito dalla stazione base DECT M300 e dal telefono cordless M25. Con questo prodotto, Snom offre ai propri clienti una soluzione ottimale per passare in modo semplice e veloce alla telefonia VoIP digitale senza fili. La soluzione DECT a cella singola supporta fino a 20 dispositivi mobili e il telefono M25, disponibile anche separatamente, può essere inoltre utilizzato in configurazioni multi-cella con la base M700. Grazie alle perfette funzionalità di handover, quest’ultima permette agli utenti di spostarsi fisicamente durante una chiamata, passando da una cella all’altra, senza mai causare interruzioni e offrendo così un’ottimale mobilità all’interno degli edifici. Con i suoi telefoni DECT, M65 e M25, Snom lancia due dispositivi cordless dotati di audio HD a banda larga che associano un’elevata qualità della voce a una comoda mobilità. Il modello top di gamma, il robusto M85 che vede il proprio debutto al CeBIT 2015, completa la serie in modo ideale. L’M85 è conforme alla classe di protezione IP65 ed è quindi resistente a polvere, acqua e temperature estreme.

“In qualità di produttore leader di telefoni VoIP professionali per le aziende, con la nostra serie M miriamo a soddisfare le esigenze sia degli uffici sia degli ambienti industriali”, afferma Nadahl Shocair, CEO di Snom Technology AG.

Snom M25

Snom M25

Tutti i nuovi dispositivi cordless della serie M possono essere utilizzati in associazione alle basi DECT di Snom in configurazioni sia a cella singola che multi-cella. Supportando fino a tre ripetitori Snom M5, la base permette una completa copertura del segnale, anche in luoghi dove la connessione Ethernet non è disponibile. I dispositivi DECT della serie M supportano il provisioning e aggiornamenti over-the-air, garantendo massima semplicità e comodità.

Snom M300, stazione base DECT a cella singola

Snom M300, stazione base DECT a cella singola

Il robusto telefono cordless M85, mostrato per la prima volta al CeBIT 2015, è il nuovo top di gamma della linea di telefoni IP cordless del produttore. Progettato per le condizioni d’uso più impegnative, Snom completa con esso la serie M di telefoni DECT IP ad elevate prestazioni. L’M85 è conforme alla classe di protezione IP65 e garantisce operatività su un esteso range di temperature, dimostrandosi quindi particolarmente adatto per l’impiego in edifici industriali e capannoni. Come i telefoni M25 e M65, anche l’M85 presenta un’interfaccia utente estremamente intuitiva. La batteria ad alte prestazioni e l’audio a banda larga CAT iq dell’M85 garantiscono fino a 12 ore di autonomia in conversazione con un’elevatissima qualità della voce. Il vivavoce integrato e la compatibilità con cuffie Bluetooth garantiscono infine la massima comodità all’interno e tra le sale conferenze.

Continua a leggere

Non proteggere i dati è un reato: l’opinione di G DATA


Logo_trustAncora troppo spesso la sicurezza IT fa le spese di un “toto probabilità” decisamente inadeguato in risposta al panorama delle attuali minacce informatiche. Se non proteggere i dati è un reato, chi propone software gestionali dovrebbe integrare soluzioni per l’integrità dei dati nella propria offerta, attivandosi in un ambito dell’information technology, quello della sicurezza IT, che, vista la creatività degli hacker, non conosce crisi.

Bologna – Nel solo secondo semestre 2014 il Garante della Privacy ha rilasciato sanzioni ad aziende pubbliche e private che hanno fruttato all’erario circa 5 milioni di euro, frutto di 385 ispezioni condotte in team con le unità speciali della Guardia di Finanza – Nucleo speciale Privacy. Oltre alle sanzioni già verbalizzate, altre 577 sanzioni amministrative sono fase di definizione, mentre sono state fatte 39 segnalazioni all’autorità giudiziaria, che qualora vadano in giudicato potrebbero tramutarsi in pene detentive fino a un massimo di due anni di carcere, come previsto dall’articolo 169 del Decreto Legislativo 196/2003 (cosiddetto Codice in materia di protezione dati personali) che recita testualmente “Chiunque, essendovi tenuto, omette di adottare le misure minime previste dall’articolo 33 è punito con l’arresto sino a due anni o con l’ammenda da diecimila euro a cinquantamila euro”.

A fronte del vertiginoso incremento dei casi di furto di dati o di danni all’integrità degli stessi perpetrati con i più svariati malware, il Garante della Privacy sta battendo a tappeto le aziende che detengono informazioni sensibili, per verificare che i sistemi informativi in uso siano in grado di sostenere qualsiasi tipo di evento di cyber-crime. Le aziende che non proteggono in maniera adeguata i dati sensibili dei propri collaboratori e dei propri clienti da attacchi informatici rischiano di passare dei seri guai: oltre al costo vivo del ripristino dei sistemi, parliamo di multe salatissime, e addirittura del rischio di arresto, laddove basterebbero davvero pochi ma importanti accorgimenti per tutelarsi.

Giulio Vada, Country Manager, G DATA Italia

Giulio Vada, Country Manager, G DATA Italia

“Sono ormai numerosi gli studi commissionati da noti brand della sicurezza informatica e divulgati dai più diversi istituti di ricerca statunitensi in merito al costo del cyber-crime”, afferma Giulio Vada, Country Manager di G DATA Italia, “eppure, nonostante il chiasso con cui tali informazioni vengono distribuite sia quasi al limite del terrorismo psicologico, le aziende non mostrano preoccupazioni né rispetto al danno reputazionale associato al furto di dati, né rispetto al danno economico cagionato da un’eventuale indisponibilità dei sistemi a fronte di un cyber-attacco, né, men che meno, rispetto alle misure del Garante”.

In effetti, le cifre astronomiche menzionate negli studi (il più recente cita 875 milioni di dollari di perdite dovute agli attacchi, e spese di ripristino dei sistemi per un valore di quasi nove miliardi, solo in Italia) risultano quanto mai ingiustificate, se rapportate all’effettiva spesa in cui un’azienda incorre per l’acquisto di una soluzione integrata anti-malware prodotta in Europa e quindi conforme alle normative europee sulla salvaguardia dell’integrità dei dati e sulla privacy.

Il furto di informazioni business (ad esempio dettagli sui clienti tra cui dati di contatto, linea di credito, termini di pagamento, numero degli ordini effettuati, articoli acquistati e dettagli sulle abitudini d’acquisto) rappresenta una delle attività più lucrative per il cybercrime, poiché immediatamente monetizzabile. Una protezione efficace degli asset aziendali inizia proprio con l’implementazione di sistemi di protezione dei server che ospitano i sistemi di gestione di tali dati e le relative interfacce, tra cui server Web che ospitano piattaforme e-commerce o strumenti di pagamento on-line. Lo stesso vale per i terminali deputati all’inserimento e all’elaborazione dei dati nei gestionali, oltre che autorizzati ad accedervi. Tra questi in primis smartphone e portatili, che – spesso di proprietà del dipendente – non sono conformi alle politiche di sicurezza aziendali e, privi di qualsivoglia protezione, possono veicolare malware e aprire back door nella rete aziendale una volta connessi ad essa; malware in grado di trasmettere dati e informazioni riservate all’esterno in modo del tutto impercettibile, o di assoggettare intere reti a botnet del calibro di Ramnit.

Domandandosi perché le aziende oggi corrono anche solo il rischio di subire sanzioni o danni economici per attacchi veicolati da malware, quando la soluzione è alla portata di chiunque, risulta evidente che, per quanto facilmente fruibile, la sicurezza è spiacevolmente percepita come costo reale – seppur talvolta irrisorio – mentre il rischio è solo potenziale. “Il ‘toto-probabilità’ è una risposta decisamente inadeguata al panorama delle attuali minacce informatiche” sottolinea Vada. “I primi operatori che dovrebbero sensibilizzare le aziende a proteggere efficacemente i dati di cui sono in possesso, sono proprio i rivenditori dei software che gestiscono dati e/o informazioni sensibili”.

Integrando nella propria offerta soluzioni per la sicurezza IT, chi propone e installa piattaforme ERP non solo tutela i propri clienti, ma avrebbe anche modo di diversificare il proprio portafoglio, attivandosi in un ambito dell’information technology, quello della sicurezza IT, che, vista la creatività degli hacker, non conosce crisi.

Continua a leggere

CeBIT 2015: AVM presenta il futuro della WLAN – 4 nuovi modelli di FRITZ! Box e il nuovo FRITZ!OS


  • logoavmQuattro nuovi modelli di FRITZ!Box per una casa high-speed
  • Il top della WLAN AC Wave 2 con 2,5 GBit/s e MIMO multiutente
  • Anteprima sul nuovo FRITZ!OS per una gestione ancora più intuitiva di rete domestica, WLAN e FRITZ!Fon
  • FRITZ!Box Cable, un prototipo: il futuro della connettività via cavo

Berlino/Hannover | In occasione del CeBIT 2015 AVM presenta quattro nuovi modelli di FRITZ!Box, un prototipo frutto di studi sulle tecnologie del futuro per la connettività via cavo e un’anteprima del prossimo FRITZ!OS. Highlight della presenza fieristica è il FRITZ!Box 4080 dotato di prestazioni wireless elevatissime con un throughput di fino a 2,5 GBit/s e la tecnologia MIMO multiutente combinata alla WLAN AC Wave 2. Ai neofiti il FRITZ!Box 4020, il più piccolo FRITZ!Box di tutti i tempi, offre, con FRITZ!OS, il massimo della comodità nella rete domestica. Come il FRITZ!Box 4080, il 4020 è un router wireless impiegabile in modo flessibile con modem per la connettività via cavo, DSL e fibra. Inoltre AVM presenta due nuovi specialisti: Il FRITZ!Box 7430 sviluppato per la connettività DSL a banda larga erogata attraverso reti IP, e il FRITZ!Box 6820 LTE perfetto per l’impiego tra le mura domestiche o in viaggio. Il nuovo FRITZ!OS, il software del FRITZ!Box, si presenta più versatile che mai con una nuova panoramica sulla rete domestica, un monitor sulla WLAN particolarmente dettagliato e una nuova schermata iniziale per il FRITZ!Fon. Con lo slogan “FRITZ! – faster home” AVM illustra tutte le novità live nel padiglione 13.

FRITZ!Box 4080 – il top di gamma tra i router wireless per una rete domestica Gigabit
Con il FRITZ!Box 4080 AVM presenta un router wireless di fascia alta per la rete domestica Gigabit. Di nuova concezione, il FRITZ!Box 4080 si posiziona verticalmente, presenta un design tutto in bianco ed è utilizzabile in modo flessibile con modem per connettività via cavo, fibra e DSL. Il prodotto supporta il nuovo protocollo WLAN AC Wave 2 e, grazie alla tecnologia MIMO (Multiple Input Multiple Output) multiutente, assicura la migliore rete wireless domestica possibile per gli utenti più esigenti. Il nuovo router WLAN opera su entrambe le frequenze (MIMO 4 x 4 multiutente su 5 GHz, MIMO 4 x 4 su 2,4 GHz), consente quindi la fruizione contemporanea di più applicazioni attraverso la rete wireless con un throughput di fino a 2,5 GBit/s (2.533 MBit/s). Indipendentemente dallo standard wireless di cui è dotato, ogni singolo terminale beneficia dell’elevatissima velocità di trasferimento dati, dell’inferiore latenza e di un basso consumo elettrico. Lo streaming di film in qualità 4K, la conduzione di partite on-line attraverso le console di gioco, la presenza di più smartphone e tablet che utilizzano parallelamente la rete wireless – questo e molto altro viene supportato dal FRITZ!Box 4080 nella migliore qualità e al top della velocità. Il nuovo FRITZ!Box 4080 offre maggiori prestazioni anche nella WLAN N sulla banda di frequenza da 2,4 GHz. Attraverso un nuovo processo di modulazione (256QAM) è possibile trasmettere fino a 200 MBit/s di dati su ognuno dei quattro flussi, raggiungendo velocità di fino a 800 MBit/s lordi sulle frequenze da 2,4 GHz. Oltre alla WLAN ultraveloce e alla porta WAN Gigabit, il nuovo FRITZ!Box integra-quattro porte LAN Gigabit e due porte USB 3.0. Due porte per il collegamento di telefoni analogici, una stazione base DECT e una porta di ISDN interna completano l’eccellente dotazione del nuovo router WLAN. Con il nuovo FRITZ!OS il FRITZ!Box 4080 rende fruibili numerose funzioni comfort, tra cui FRITZ!NAS, server multimediale, accesso ospite alla WLAN, Smart Home, aggiornamento automatico e MyFRITZ. Il dispositivo sarà commercializzato in Germania a partire dalla seconda metà del 2015.

Dati tecnici der FRITZ!Box 4080

  • WLAN AC Wave 2 con 4 x 4 Multi-User MIMO
  • Dual WLAN da 5 GHz e 2,4 GHz
  • WLAN AC (fino 1.733 MBit/s, 5 GHz) e WLAN N (fino a 800 MBit/s, 2,4 GHz)
  • 2,4 GHz: 4 x 4 WLAN N con fino a 800 MBit/s. Nuovo processo di modulazione (256QAM) per un throughput di fino a 200 MBit/s su ogni flusso
  • 1 x porta Gigabit Ethernet WAN per la connessione a modem via cavo, DSL e fibra
  • 4 x porte Gigabit LAN, 2 x USB 3.0 – stazione base DECT per fino a sei telefoni cordless
  • Bus ISDN S0 (interno) per il collegamento di telefoni o impianti telefonici ISDN
  • 2 x porte a/b per telefoni analogici, segreterie telefoniche e fax
  • FRITZ!OS per la massima comodità nella rete domestica, protezione della navigazione dei minori, server multimediale, NAS, VPN ecc.
FRITZ!Box 4080 e 4020

FRITZ!Box 4080 e 4020

FRITZ!Box 4020 – il più piccolo FRITZ!Box per il massimo comfort nella rete domestica
Il nuovo FRITZ!Box 4020 è il più piccolo FRITZ!Box di tutti i tempi. E’ un router wireless impiegabile in modo flessibile con qualsiasi modem via cavo, DSL o per la fibra, ideale per i neofiti della connettività wireless domestica. Il FRITZ!Box 4020 è dotato di una porta WAN e quattro porte LAN. La WLAN N erogata sulle frequenze da 2,4 GHz presenta un throughput di fino a 450 MBit/s. Il dispositivo dispone di una porta USB 2.0 e supporta chiavette UMTS, HSPA e LTE per usufruire di tariffe dati mobili attraverso il FRITZ!Box. Con FRITZ!OS il 4020 offre tutte le funzioni comfort per cui i prodotti firmati AVM sono noti, tra cui ad esempio l’accesso ospite alla WLAN, la protezione della navigazione dei minori o la VPN. Il nuovo FRITZ!Box 4020 sarà disponibile in commercio in Germania nel secondo trimestre del 2015.

Dati tecnici del FRITZ!Box 4020

  • 2,4 GHz: 3 x 3 WLAN N con un throughput di fino a 450 MBit/s
  • 1 x porta Fast Ethernet WAN per il collegamento a modem via cavo, DSL o fibra
  • 4 x porte Fast Ethernet LAN, 1 x USB 2.0
  • supporta chiavette UMTS, HSPA e LTE
  • FRITZ!OS per la massima comodità nella rete domestica, con l’accesso ospite alla WLAN, protezione della navigazione dei minori, NAS, VPN ecc.

FRITZ!Box 7430 – lo specialista per la connettività Internet a banda larga via IP I
l nuovo FRITZ!Box 7430 offre connettività Internet a banda larga attraverso moderne reti basate esclusivamente sul protocollo IP. Si rivela ideale per Internet, telefonia e IPTV e supporta il vectoring delle linee VDSL con velocità di fino a 100 MBit/s. La rete WLAN N veloce sulla frequenza da 2,4 GHz con un throughput di fino a 450 MBit/s, la stazione base DECT integrata, il centralino telefonico incluso e FRITZ!OS fanno del FRITZ!Box 7430 un vero specialista della connettività IP. Il FRITZ!Box 7430 sarà disponibile in Germania nel secondo trimestre 2015.

Dati tecnici del FRITZ!Box 7430

  • FRITZ!Box per la nuova connettività Internet via IP, dati, telefonia (VoIP), IPTV
  • ADSL/VDSL/VDSL Vectoring con un throughput di fino a 100 Mbit/s
  • 2,4 GHz: 3 x 3 WLAN N con velocità di trasferimento dati di fino a 450 MBit/s
  • 4 x porte Fast Ethernet LAN, 1 x USB 2.0
  • Stazione base DECT per telefoni cordless e applicazioni Smart Home
  • 1 porta a/b per un telefono analogico o fax
  • Centralino telefonico dotato di tutte le funzionalità tipiche del FRITZ!Box, inclusa la segreteria telefonica e il fax interno
  • FRITZ!OS per la massima comodità nella rete domestica, con l’accesso ospite alla WLAN, protezione della navigazione dei minori, NAS, VPN ecc.

FRITZ!Box 6820 LTE – il nuovo router da viaggio di AVM
Il nuovo FRITZ!Box 6820 LTE rende ancora più mobile la fruizione stazionaria di Internet attraverso la tecnologia LTE. Che ci si trovi a casa o in viaggio: il nuovo FRITZ!Box 6820 LTE offre connettività Internet veloce con fino a 150 MBit/s in download e 50 MBit/s in upload (CAT 4). Grazie al supporto multibanda (4G/3G) per quattro frequenze LTE e tre frequenze UMTS, il FRITZ!Box 6820 è impiegabile ovunque sia presente la rete mobile. Il dispositivo consente il roaming: l‘utente potrà avvalersi comunque dell‘accesso a Internet tramite rete mobile, anche qualora non si trovasse in prossimità della cella LTE del proprio Provider. La rete WLAN N veloce sulla frequenza da 2,4 GHz con un throughput di fino a 450 MBit/s, la porta Gigabit e il FRITZ!OS con l’accesso ospite alla rete wireless, il filtro web per la navigazione dei minori, la VPN e numerose altre funzioni comfort e la rete domestica figurano nella dotazione del nuovo FRITZ!Box LTE. Il FRITZ!Box 6820 LTE sarà commercializzato in Germania nel terzo trimestre 2015.

Dati tecnici del FRITZ!Box 6820 LTE

  • Accesso ad Internet tramite rete LTE con velocità di fino a 150 MBit/s (CAT 4)
  • Supporto multibanda (4G/3G)
  • Connettività con UMTS/HSPA+ con velocità di fino a 42 MBit/s
  • Possibilità di ripiego su GSM/Edge (2G)
  • 2,4 GHz: 3 x 3 WLAN N con velocità di fino a 450 Mbit/s
  • 1 x porta Gigabit Ethernet
  • FRITZ!OS per la massima comodità nella rete domestica, con l’accesso ospite alla WLAN, protezione della navigazione dei minori, NAS, VPN ecc.

FRITZ!OS – maggiore trasparenza per rete domestica, WLAN e FRITZ!Fon
In occasione del Cebit 2015 AVM presenta un’anteprima del prossimo FRITZ!OS, il sistema operativo per FRITZ!Box e prodotti FRITZ. Nuova la panoramica sulla rete domestica che consente di visualizzare centralmente tutti i dispositivi collegati al FRITZ!Box. Essa offre anche la possibilità di aggiornare in modo centralizzato eventuali FRITZ!WLAN Repeater o altri prodotti FRITZ! Un nuovo „assistente“ nell’interfaccia di gestione consente di migrare ancora più agevolmente dalla tradizionale linea telefonica alla telefonia via IP. Anche i diversi modelli di FRITZ!Fon beneficiano del prossimo FRITZ!OS. I telefoni DECT saranno dotati di cinque nuove schermate iniziali selezionabili individualmente, oltre alla possibilità di modificare le dimensioni del carattere del menù. Inoltre la gestione delle impostazioni per la protezione della navigazione dei minori beneficia di una maggiore flessibilità: con un ticket è possibile prolungare spontaneamente il periodo in cui è permesso navigare. Anche il monitor della WLAN per l’analisi dei flussi di traffico nelle reti wireless conterrà informazioni ancora più dettagliate sulla WLAN. Gli utenti avranno visibilità immediata delle fonti di disturbo del segnale wireless nei dintorni e potranno selezionare un altro canale wireless direttamente dall’interfaccia. Il nuovo FRITZ!OS sarà disponibile in Germania nel corso del 2015.

FRITZ!Box Cable – Il futuro della rete domestica con connettività via cavo
In occasione del CeBIT AVM presenta un prototipo di FRITZ!Box Cable frutto dello studio delle tecnologie in grado di supportare il prossimo salto di qualità in termini di throughput nella connettività Internet via cavo. Il prototipo di un potenziale futuro modello di FRITZ!Box Cable raggiunge velocità di trasferimento dati pari a 1,7 GBit/s in download e 240 MBit/s in upload attraverso il bundling dei canali (32 x 8 DOCSIS 3.0). Anche nella rete domestica il FRITZ!Box Cable presenta velocità gigabit con la Dual WLAN (2,4 GHz e 5 GHz) e un throughput di fino a 2,5 GBit/s. La tecnologia MIMO 4 x 4 multiutente combinata alla WLAN AC Wave 2 e il MIMO 4 x 4 nella WLAN N con un throughput di fino a 800 MBit/s assicurano la massima stabilità per la fruizione di applicazioni attraverso la WLAN, tra cui lo streaming di programmi non criptati  su più client contemporaneamente e ciò con la massima velocità di trasferimento dati attualmente possibile.

Continua a leggere